Dog trekking, escursioni con il nostro amico a quattro zampe

Il trekking con il cane è un’attività salutare e divertente da fare con il nostro amico a quattro zampe. Idee e consigli utili per trasformare una semplice camminata in una bella esperienza condivisa

0

Il dog trekking che cos’è? È un insieme di esperienze condivise fra uomo e cane, un modo rilassante e divertente di vivere la natura e il tempo libero insieme. Possono essere semplici camminate nei boschi, escursioni in montagna ma anche percorrere lunghi tratti di sentiero.

Viviamo in un mondo caotico, costantemente sommersi da impegni, è arrivato il momento di fermarci di prendere una giornata solo per noi e per il nostro cane in un ambiente confortevole per entrambi. Fra le tantissime attività che si possono praticare all’aria aperta insieme al nostro cane c’è il trekking.

Dog trekking, consigli utili

  • Quando decidiamo di fare un’escursione o una semplice camminata in montagna ricordiamoci che in quei luoghi noi siamo degli ospiti, per questa ragione nel rispetto della fauna selvatica è bene tenere il nostro cane legato ad un guinzaglio (anche lungo) per evitare che possa disturbare qualche abitante del bosco.
  • Per quanto riguarda la sicurezza dei nostri cani, se è una zona a rischio, bisogna stare attenti al morso delle vipere, che nel loro caso avviene più frequentemente sulle zampe e sul muso.
  • Mai dimenticare gli antiparassitari e pinzetta per le zecche, soprattutto se fate trekking nei mesi estivi e primaverili. È in questo periodo che zecche, pulci e altri parassiti sono più diffusi e pericolosi.
  • È essenziale che il cane beva spesso e si tenga idratato soprattutto durante i periodi caldi. Ricordiamoci di portare con noi anche una borraccia per il nostro amico.
  • Sia durante il percorso che al ritorno, prestare particolare cura e attenzione alle zampe e ad eventuali abrasioni o microlesioni.
  • Portare con sè un kit di pronto soccorso, che contiene ciò che serve per le prime necessità in caso di emergenza.
  • Mantenere una distanza di almeno 300 metri da un gregge per non creare problemi con il cane da pastore che sta facendo il suo lavoro.
  • Incontrando altri escursionisti il cane deve essere sempre legato ed è buona regola dare la precedenza.

Alcuni parchi sono “proibiti”

Alcuni Parchi nazionali sono off limits per i cani. È un modo per proteggere le specie selvatiche che li abitano. Il cane è un predatore, le tracce che lascia al suo passaggio potrebbero indurre alcuni animali ad allontanarsi.

  • Nel Parco nazionale del Gran Paradiso, i cani sono ammessi solo nelle aree di fondovalle e, dal 15 luglio al 15 settembre, lungo alcuni sentieri.
  • Nel Parco della Maremma, invece, è sempre vietato l’ingresso, nelle Aree protette delle Alpi Marittime si può portare solo lungo i sentieri segnalati.
  • Per conoscere le zone vietate ed evitare così le multe, consulta i regolamenti sui siti dei Parchi Nazionali.
  • I rifugi di montagna in generale non accettano animali, lo prevede il regolamento del Cai (Club alpino italiano), salvo diversi accordi tra il gestore e l’ente.

Dog trekking, le guide

Ci sono anche le guide di dog trekking, che oltre ad essere Educatori o Istruttori cinofili, sono anche esperti conoscitori dell’ambiente di media e alta montagna. Sono Guide Alpine specializzate nel settore cinofilo, che offrono i massimi standard di sicurezza a tutti i partecipanti delle gite organizzate con il cane in montagna.

Link utili

Qui potete trovare ben 139 itinerari proposti da DogWelcome (il primo portale italiano dedicato ai viaggiatori con il loro cane al seguito).

Un consiglio per chi ama leggere: Dog Trekking in Appennino: 44 escursioni e tanti consigli per vivere la montagna con il tuo cane di Alberto Osti Guerrazzi, Luigi Nespeca (2015, 176 pp, editore Il Lupo, 14 euro). La prima guida per cani, unica e originale. Una selezione di 44 itinerari di montagna (Lazio, Abruzzo, Marche ed Umbria) scelti tenendo presente le esigenze dei nostri compagni escursionisti a quattro zampe. Gli autori descrivono sentieri di ogni livello di difficoltà, sia per l’uomo che per il cane. Da una gita rilassante nel bosco fino a cime anche molto impegnative.

Rafforzare il legame con il vostro amico quattro zampe, attraverso una bella attività all’aria aperta, è possibile grazie al dog trekking, una esperienza fantastica e indimenticabile.

Leggi anche

Foto Pixabay

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta