Ecomondo, the green ecology expo a Rimini dal 5 all’8 novembre

Ecomondo è l’evento di riferimento in Europa per l’innovazione tecnologica e industriale. Una fiera internazionale che unisce, in un’unica piattaforma, tutti i settori dell’economia circolare: dal recupero di materia ed energia allo sviluppo sostenibile

0

Dal 5 all’8 novembre alla Fiera di Rimini si rinnova l’appuntamento con Ecomondo. Quest’anno si svolgerà in contemporanea con Key Energy, il salone delle energie rinnovabili e il biennale Sal.Ve, salone del veicolo per l’ecologia. Si aggiunge inoltre la prima edizione di DPE – Distributed Power Europe, l’evento dedicato alla power generation.

Alla 23a edizione della manifestazione organizzata da Italian Exhibition Group, che sarà aperta da Sergio Costa, Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, sono attesi mille e trecento espositori da 30 Paesi, visitatori da 150 Paesi. In programma 150 seminari con mille relatori.

A Ecomondo ampio spazio verrà dato sia alle nuove priorità normative in ricerca ed innovazione, sia alla formazione in ambito professionale; in collaborazione con associazioni industriali, ministeri, enti di ricerca, la Commissione Europea, l’OCSE, piattaforme tecnologiche europee e iniziative internazionali.

Presidiata tutta la filiera dell’economia circolare, dall’ecodesign ed efficienza al recupero e valorizzazione di materia prima ed energia, ai trasporti, alle bonifiche e riqualificazione di aree contaminate (anche marine) favoriamo il networking internazionale e la crescita delle aziende sui mercati di tutto il mondo.

Ecomondo, the green ecology expo a Rimini il 5-8 novembre

In un’ unica piattaforma,tutti i settori dell’economia circolare, ecco di che cosa si occuperà Ecomondo:

  • Rifiuti e Risorse
  • Servizi per la gestione e valorizzazione integrata dei rifiuti
  • Tecnologie e macchinari per il trattamento dei rifiuti urbani e industriali
  • Attrezzature e mezzi per la raccolta e trasporto rifiuti
  • Sistemi e contenitori per rifiuti
  • Macchinari e attrezzature per la movimentazione e il sollevamento dei rifiuti
  • Ecodesign e nuovi materiali
  • Servizi di riparazione e ripristino

 

  • Bioeconomia circolare
  • Biobased industry
  • Bioenergie
  • Agrifood & Blue growth

 

  • Bonifica e rischio idrogeologico
  • Bonifiche dei siti contaminati e riqualificazione
  • Rischio idrogeologico e prevenzione dalle calamità

 

  • Acqua
  • Ciclo idrico integrato
  • Monitoraggio e digitalizzazione: acqua, aria, suolo

Ecomondo, the green ecology expo a Rimini il 5-8 novembre

Ecomondo 2019 ospiterà inoltre l’annuale appuntamento degli Stati Generali della Green Economy, promossi dal Consiglio nazionale della green economy, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e il Ministero dello Sviluppo Economico per un’analisi e un aggiornamento sui temi economici e normativi più attuali e cruciali. Quest’anno saranno dedicati al tema “Per un Green New Deal in Italia e in Europa” con l’obiettivo di affrontare congiuntamente la crisi ambientale, a partire da quella climatica, la bassa crescita economica e la crescente disuguaglianza.

Anche a Key Energy si annuncia un importante evento di apertura: il Professor Vittorio Chiesa, direttore dell’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano presenterà uno studio di scenario che conterrà le previsioni future, oltre che sullo sviluppo delle energie rinnovabili, anche sul processo di riqualificazione del patrimonio immobiliare e sul trend della mobilità elettrica e sostenibile, temi decisivi per affrontare in maniera adeguata la decarbonizzazione al 2030.

GP News, con il direttore Daniele Del Moro, sarà presente per raccontare in working progress l’evento leader europeo della circular e green economy.

Per tutte le informazioni: Ecomondo

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta