martedì, Dicembre 6, 2022
13.2 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAmbienteEnergieI pannelli solari nei condomini sono davvero una buona idea?

I pannelli solari nei condomini sono davvero una buona idea?

Negli ultimi tempi si sta parlando molto dei pannelli solari da installare in ogni abitazione di tipo domestica

All’apparenza, il costo di un pannello solare da installare direttamente sul balcone non è eccessivo e si dice che nel medio o lungo periodo potrebbe portare dei benefici tali da riuscire a risparmiare parecchio in termini di costi di energia

Purtroppo, pensare che un solo pannello a famiglia possa risolvere i problemi dell’aumento vertiginoso delle bollette è un po’ come tentare delle scommesse sportive live e credere di aver già in tasca un gruzzoletto prima di arrivare alla fine dell’evento.

Andiamo a vedere un po’ più nel dettaglio come e se può essere una buona idea, avere un pannello solare nel proprio condominio.

Un pannello da solo non ha molto senso

Montare un solo pannello sul proprio balcone non sembra essere la soluzione più efficace, per vari motivi. Innanzitutto, l’inclinazione del pannello, una volta installato sul balcone, non è paragonabile all’inclinazione che invece potrebbe avere sul tetto del palazzo.

Se l’inclinazione non è adeguata, la “cattura” dei raggi solari non sarà altrettanto performante.

Una seconda questione riguarda la gestione tecnica e burocratica dell’energia che si è in grado di raccogliere. Non producendo energia a sufficienza, il gestore potrebbe non riconoscere come valida l’energia raccolta e immessa nel sistema.

Questa fase burocratica potrebbe essere superata forse anche in un prossimo futuro, ma allo stato attuale delle cose, vi ritrovereste bloccati in una condizione svantaggiosa.

L’unione fa la forza

Invece che combattere la battaglia a favore del clima singolarmente, avrebbe decisamente molto più senso unire gli sforzi e cercare di usare più di un pannello solare per l’intero condominio.

In questo modo potrebbe, ad esempio, essere sfruttato il tetto del palazzo, garantendo quindi una migliore inclinazione, che porta ad una maggiore resa e si potrebbe entrare in un circuito virtuoso per il quale è effettivamente possibile immettere l’energia in un canale di vendita.

In determinate zone d’Italia, già da molti anni si stanno foraggiando le cosiddette “case clima” che prevedono, tra le altre cose, anche l’installazione in fase di costruzione di pannelli solari volti ad una miglior gestione del risparmio energetico.

Un pannello fotovoltaico ha un ciclo vitale di circa 25 anni e investire in questa tecnologia non può che portare molti benefici, a fronte di un costo iniziale comunque sostenibile.

Ci saranno delle nuove tecnologie

Sicuramente negli anni a venire i pannelli fotovoltaici andranno a migliorare e potranno avere un ciclo vitale ancora maggiore, con un costo magari più moderato. Intanto, in Italia, anche grazie al tanto chiacchierato bonus del 110%, si potrà cercare di ammodernare uno stabile, grazie all’installazione di pannelli fotovoltaici.

Chiaramente, bisognerà prima fare un’attenta analisi di fattibilità, in modo da non rischiare di incorrere in multe anche salate, se non si rispetta, in primis, l’edificio se considerato d’epoca e poi anche l’ambiente circostante.

La svolta green è alle porte e questa volta sul serio. Ci si aspetta nuove forme di tecnologia che rendano più agevole l’uso di energie alternative, anche per l’utente domestico. Bisogna accelerare per il bene di tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI