Il primo apiario di comunità lo troviamo in Molise

Il Comune di Castel del Giudice, in collaborazione con il Gruppo Apistico Paritetico VOLAPE/APAM, con Legambiente Molise e con il GAL AltoMolise, ha aperto le iscrizioni per la partecipazione al corso professionalizzante per diventare apicoltore 2019

0

Apiario di Comunità in Molise, il primo in Italia. L’edizione di quest’anno del progetto formativo si arricchisce di una importante novità: la realizzazione del primo apiario di comunità in Italia. “La necessità di trasferire ai neoapicoltori la cultura dello stare insieme come fondamentale leva di competitività, è sempre stato argomento centrale nei nostri programmi formativi. L’apiario di comunità è lo strumento più adatto ad evidenziare lo straordinario effetto sinergico che l’aggregazione economica delle persone produce in termini di competitività ” ha dichiarato Riccardo Terriaca, amministratore delegato del Gruppo VOLAPE, promotore dell’iniziativa.

Il prof. De Cristofaro, direttore vicario del Dipartimento di Agricoltura, Alimenti e Ambiente dell’Università degli Studi del Molise e Presidente del Gruppo VOLAPE ha sottolineato che “l’apicoltura può essere una opportunità di lavoro e di reddito nelle zone interne del Molise, che per essere colta in pieno deve essere affrontata con passione e competenza”.

La prova che le attività economiche possono essere assolutamente compatibili con le esigenze di tutela del territorio e dell’ambiente, invece, ha ricordato Andrea De Marco, direttore regionale di Legambiente, “trova nell’apicoltura la sintesi perfetta. La simbiosi delle api con la natura è totale ed è un esempio di perfetta utilizzazione delle risorse naturali che non contempla la parola sfruttamento”.

“Il corso di Castel del Giudice è solo l’inizio di un percorso che ruota intorno all’apicoltura e vuole dimostrare che anche in zone difficili come le aree interne del Molise, è possibile realizzare iniziative imprenditoriali competitive ed innovative, dove i termini di economia circolare e sviluppo sostenibile abbandonano le aule dei convegni e si traducono in azioni concrete”.

Queste invece le parole di Lino Gentile, il Sindaco di Castel del Giudice che aggiunge un ulteriore tassello alla interessante esperienza del piccolo comune molisano, dove l’innovazione, la voglia di intraprendere, la cultura dell’agire hanno consentito, già nel passato, il raggiungimento di risultati importanti come la riscoperta di Borgo Tufi e la produzione di mele biologiche tanto richieste dal mercato.

Il Molise ha eccellenze come il Gruppo Apistico Paritetico VOLAPE che, proprio a partire dal Molise, ha avviato un progetto di tutela e sviluppo di un modello di apicoltura sostenibile che ha oramai sconfinato dal territorio regionale, diventando una significativa realtà nazionale come testimoniato dai suoi oltre 1900 apicoltori soci che allevano quasi 100.000 alveari che, nel periodo primaverile, contengono più di 5.000.000.000 di api che quotidianamente svolgono un insostituibile lavoro di impollinazione per la salvaguardia della biodiversità, un vero e proprio tesoro di cui beneficia l’intera società, rurale e non come ha ricordato il cav. Domenico Calleo, Presidente dell’Alleanza delle Cooperative Molise che ha patrocinato l’evento.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta