Il Salone del libro di Torino Extra sarà in live streaming

Dal 14 al 17 maggio Il Salone Internazionale del Libro di Torino EXTRA è in streaming con un ricco programma di appuntamenti. Argomento guida il coronavirus, il presente e, soprattutto, il futuro. L’evento più atteso da scrittori, editori e amanti della lettura non si ferma

0

La 33esima edizione del 2020 del Salone Internazionale del Libro di Torino EXTRA è dedicata alle vittime del coronavirus, ai loro parenti, al personale medico e paramedico. È l’occasione per creare un momento di riflessione e di incontro, ma anche per mantenere viva la cultura, con ogni mezzo possibile.

Tutto online: un programma ricco, da giovedì 14 fino a domenica 17 maggio, sul portale dell’evento sono in previsti numerosi incontri in diretta streaming. Quattro giorni in compagnia di intellettuali che hanno aderito all’evento con molto entusiasmo.

I libri per un futuro migliore

In un momento di tempo sospeso, dove la parola d’ordine è distanziamento sociale, gli eventi culturali più importanti non si sono fatti da parte. È importante, ora più che mai, esserci per riflettere e capire insieme quale futuro ci attende. È forte la necessità di reagire a questa crisi,  grazie anche ai libri.

Il XXI secolo: “Altre forme di vita”, un tema pensato per parlare dei problemi che continuano a minacciare il nostro Pianeta. Cambiamenti climatici e globalizzazione, molti gli interrogativi per il futuro, temi profetici, direi, visto l’attualità in cui stiamo vivendo.

SALTO EXTRA, il programma:

Quattro giorni di incontri, con 140 ospiti da tutto il mondo e più di 60 incontri. Una vera maratona di cultura.

Nel corso della manifestazione interverranno personalità importanti del mondo della cultura a 360 gradi: della scienza, della storia, della filosofia, del cinema e della musica. Tutti insieme per analizzare, ragionare e capire l’attuale momento storico sanitario che stiamo vivendo. Un’occasione, inoltre, per gli editori (AIE) di presentare le novità dei loro cataloghi grazie alla condivisione della copertina del loro libro della ripartenza.

Sarà possibile scrivere le pagine di un libro che un giorno verrà letto dalle generazioni future. Verranno adibiti spazi di incontro sulla piattaforma virtuale del Salone EXTRA e trasmessi anche da radio partner e di cui si potrà dibattere sulle pagine social dell’evento. È previsto anche un percorso online fatto di presentazioni editoriali, rubriche di approfondimento culturale e altro ancora. Si tratta di un progetto strutturato e pensato in modo da anticipare quanto succederà nell’edizione autunnale.

“Nel dolore la consapevolezza, nell’amore la conoscenza. Qualche giorno fa, in una delle ore più buie, confuse e dolorose per il nostro paese e per il mondo intero, il gruppo di lavoro del Salone Internazionale del Libro di Torino ha fatto un sogno: riunire alcune delle migliori menti del pianeta per ragionare insieme su ciò che sta accadendo. Abbiamo cominciato a contattare prima timidamente, poi con sempre maggiore convinzione gli interlocutori: le risposte sono state entusiastiche. Il nostro, ci siamo resi conto, era un sogno condiviso. Così, dal 14 al 17 maggio, ci daremo ancora una volta appuntamento intorno al focolare del Salone. Nel nome della solidarietà, della condivisione, dell’amicizia. Se faremo scattare in noi quell’antica scintilla, ne sapremo molto di più, e allora sapremo anche di avere un futuro” sono le parole di Nicola Lagioia il direttore artistico del Salone del Libro.

Il Salone del libro di Torino, un evento importante, una festa della cultura che in questo periodo ha confortato e supportato offrendoci strumenti per r(esistere) e andare avanti. Oggi in streaming con l’augurio di tornare presto all’ “altra forma di vita” per vedere, toccare, respirare i libri dal vivo, come una volta.

Il Salone Internazionale del Libro di Torino EXTRA: il programma 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta