martedì, Maggio 17, 2022
28 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAltroCultura#ItaliaMiManchi: ma le storie del FAI ci possono aiutare

#ItaliaMiManchi: ma le storie del FAI ci possono aiutare

In questo momento è fondamentale restare a casa ed altrettanto importante guardare al futuro con fiducia, sapendo che tutto questo prima o poi passerà. Certo che l’Italia ci manca. Ci mancano i gesti quotidiani, le abitudini e tutto ciò che di più bello c’è fuori

Ma resistere significa restare vicino a chi oggi, più di altri, mette in gioco la sua salute e rispettare i tanti che purtroppo non ce l’hanno fatta. Un atto di coraggio, responsabilità, ma soprattutto di amore nei confronti degli altri. Ma è bene sapere che l’Italia ci aspetta e saprà ricambiare questo amore con tutta la sua bellezza.

Intanto ognuno di noi, con il proprio lavoro da casa, può cercare di dare il massimo contributo. È quanto sta facendo anche il FAI – Fondo Ambiente Italiano, lanciando il progetto #ItaliaMiManchi, un modo per sentire il nostro Paese più vicino. Quotidianamente, sulle pagine social del FAI e sul sito ufficiale, sarà possibile visitare, virtualmente e comodamente dal divano, i Beni del FAI, potendo: passeggiare per i giardini, conoscere le storie inedite di oggetti di grande valore storico e artistico, scoprire spazi nascosti e godere dell’infinita bellezza del nostro Paese.

Un piccolo gesto per sentirsi più vicini, nell’attesa che ritorni, per quanto possibile, la normalità e con essa una rinnovata voglia di stupirci di fronte a quanto di meraviglioso l’Italia offre.

#ItaliaMiManchi è un tour virtuale, distinto in 6 categorie, con una storia per ogni settimana. Vediamo da vicino quali sono le rubriche e cosa offrono.

Piccoli oggetti grandi storie

L’occasione di indugiare su un particolare, di soffermarsi a guardare con la lente di ingrandimento dettagli e oggetti curiosi custoditi nei Beni e nelle collezioni del FAI per scoprire le tante storie appassionanti che racchiudono. Il contenuto della settimana, dal 4 al 10 aprile, è: La mandibola di un cavallo racconta le origini del monastero di Torba, di Daniela BrunoVedi

La prima volta a…

Marco Magnifico, Vicepresidente del FAI, racconta la sua prima visita in un Bene del FAI. Un viaggio nel tempo fatto di ricordi, emozioni, incontri suggestivi e indimenticabili in compagnia di un narratore d’eccezione. Il contenuto della settimana, dal 4 al 10 aprile, è: Villa Fogazzaro RoiVedi

Ricette d’autore

Una riscoperta della tradizione e della cultura del cibo. Ricette e menù storici legati a volumi, personaggi, grandi autori e territori dei nostri Beni. Il contenuto della settimana, dal 4 al 10 aprile, è: La ricetta della felicità secondo Alvise CornaroVedi

Viaggio letterario nei Beni del FAI

Visita i Beni del FAI accompagnato da celebri racconti letterari e da celebri lettori. Contenuto disponibile: Lella Costa legge Cristo si è fermato ad Eboli, di Carlo Levi, visitando Casa Noha a MateraVedi

Racconti in giardino

I giardini del FAI e i tesori che nascondono raccontati direttamente dalla voce dei giardinieri o dei Property Manager: suggerimenti per la cura e tanti approfondimenti legati alla storia delle piante e dei giardini veri e propri scrigni di biodiversità. Contenuto della settimana, dal 4 al 10 aprile, è: Villa della Porta Bozzolo. Un teatro di giallo, di Daniele ZorziVedi

Un giro a…

Un vero tour virtuale “in 5 minuti” alla scoperta dei Beni FAI, un’occasione unica per conoscere tesori e lasciarsi stupire e programmare la prossima visita. Contenuto della settimana, dal 4 al 10 aprile, è: Villa Necchi Campiglio, di Lucia BorromeoVedi

Ogni settimana le proposte di #ItaliaMiManchi vengono arricchite, quindi continuate a seguire le pagine social ed il sito ufficiale del FAI.

Leggi anche:

Venezia, appello del FAI per proteggere la laguna

Due giorni dedicati alle camelie con il FAI

Progetto Alpe: il nostro patrimonio sopra i 1000 metri di altezza

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img
spot_img

I PIù LETTI