La Forza di Essere Migliori, Vito Mancuso ci spiega come nel suo ultimo volume

La Forza di essere migliori, Trattato sulle virtù cardinali, è l’ultimo libro di Vito Mancuso, scrittore, teologo e docente presso la facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele di Milano e presso l’Università degli Studi di Padova. Un libro che attraverso la riscoperta delle nostre radici, accompagna il lettore in un viaggio lungo il sentiero delle quattro virtù cardinali offrendo una nuova prospettiva di senso

0

“Viviamo secondo un modello di sviluppo che adora le cose; non la coltivazione dell’intelligenza, non la lettura, non la cultura, non la partecipazione politica consapevole e competente, ma le cose, gli oggetti, i beni di consumo. I nostri ragazzi sono orientati d’istinto dal clima culturale che respirano a pensarsi in funzione degli oggetti che hanno e non dei pensieri che pensano.

Siamo sempre più consumatori, sempre meno esseri pensanti. E quindi consumiamo il nostro pianeta. Lo spolpiamo. Lo inquiniamo. Lo devastiamo. Ne compromettiamo gli equilibri che reggono gli ecosistemi. Per quanto ancora?”

Da un estratto dell’ultimo libro di Vito Mancuso, La Forza di Essere Migliori, Trattato sulle virtù cardinali (ISBN:9788811675730, Garzanti Editore 2019, 368 pp., prezzo €18). Un libro che attraverso la riscoperta delle nostre radici che affondano nella cultura classica e nella tradizione cristiana, spinge il lettore verso un viaggio lungo il sentiero delle quattro virtù cardinali. Offrendo così una nuova prospettiva di senso.

La Forza di Essere Migliori, Vito Mancuso ci spiega come nel suo ultimo volumeVito Mancuso, teologo e scrittore, è stato docente di Teologia moderna e contemporanea presso la facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele di Milano. Successivamente, di Storia delle dottrine Teologiche presso l’Università degli Studi di Padova. Dal 2009 al 2017 ha collaborato con il quotidiano La Repubblica. Famoso anche per i suoi libri che hanno suscitato una particolare attenzione da parte dei lettori.

Tra questi: L’anima e il suo destino (Raffaello Cortina 2007), Io e Dio, Una guida dei perplessi (Garzanti 2011); Il principio passione, La forza che ci spinge ad amare (Garzanti 2013), Dio e il suo Destino (Garzanti 2015).
Il suo pensiero è stato spesso oggetto di discussioni e polemiche per le posizioni non sempre in linea con le gerarchie ecclesiastiche, sia in campo etico che dogmatico. E anche in questo caso, La Forza di Essere Migliori, diviene spunto di riflessione e di riconsiderazione di alcuni fondamentali pilastri della nostra stessa cultura.

In questo caso, soprattutto in campo etico. Quanto può essere difficile agire in modo giusto? E quanto può essere realizzabile la giustizia oggi? Dal libro si evince quell’urgenza di un ritorno alla dimensione etica e a quelle domande che forse, troppo spesso negli ultimi tempi, sono state trascurate a favore di qualcosa di diverso. Qualcosa che nella nostra società ha assunto una maggiore importanza. Un ritorno a partire dalla riscoperta delle quattro virtù cardinali che come scrive lo stesso Mancuso, sembrano ormai esser state dimenticate, nell’oblio.

Perché allora ripensarle? come potrebbero essere concretamente realizzabili in una società che sempre di più si spinge unicamente verso il consumo, il proprio interesse e l’essere i migliori, prevaricando sugli altri senza pensare a migliorare se stessi, invece. Migliorarsi come persone e non rispetto agli altri. Potrebbe essere la soluzione che cerchiamo? Questi i temi e i problemi affrontati da Mancuso nel suo ultimo volume.

La Forza di Essere Migliori, Vito Mancuso ci spiega come nel suo ultimo volume“Selezionate dall’antichità con l’intenzione di farle corrispondere ai quattro punti cardinali, esse intendono giocare un ruolo essenziale nell’orientamento della vita costituendo una specie di bussola per la coscienza alle prese con il caos della libertà.”

Sin da subito in La Forza di Essere Migliori, la dimensione etica appare come assolutamente imprescindibile dalla realizzazione dell’uomo. Ed è proprio per questo che il discorso etico andrebbe riscoperto anche se sembrerebbe scomparso nella nostra società. Una dimensione etica che tuttavia, potrebbe salvarci.
“Oggi la passione per la giustizia deve assumere, e in parte ha già assunto, una dimensione ecologica, configurandosi come giustizia verso il pianeta, gli animali, le piante, l’aria, le acque.”

In uno scenario ambientale sempre più preoccupante, con la popolazione in aumento e delle risorse che scarseggiano, come fronteggiare il tutto? Attraverso la lotta di tutti contro tutti fino all’ultima risorsa? Oppure pensando alla possibilità di un miglioramento in quanto esseri umani, in quanto uomini. Che il discorso etico si sia molto impoverito, ultimamente, non dovrebbe sorprendere. Ma la cosa non sembra cambiare. Le persone appaiono sempre più incattivite e in qualche modo, imbruttite da questo sentimento.

La Forza di Essere Migliori, Vito Mancuso ci spiega come nel suo ultimo volume“Hannah Arendt scrive che quei pochi che si rifiutarono di obbedire al fascismo e al nazismo non lo fecero perché avevano detto a se stessi: ‘Questo non devo farlo’, quanto piuttosto perché si erano detti: ‘Questo non posso farlo’. Il che significa che l’infrazione dei valori per i quali si vive viene evitata perché si sente dentro di sé di non poter procedere in quella direzione, perché si avverte una specie di disgusto verso le conseguenze che inevitabilmente ne verranno.”

La violazione dei valori può portare dunque al disgusto. Nella fondazione della motivazione etica c’è anche la Bellezza. Sta forse in ciò la sua forza rivoluzionaria? D’altronde qualcuno diceva che “la Bellezza salverà il mondo”. Se pensiamo ai tanti volti incattiviti, di coloro che violano tali valori o commettono atti di ingiustizia con l’obiettivo di ottenere chissà quale prestigio o bene, allora di certo mi convinco del fatto che la Bellezza spinga verso tutt’altra direzione con orizzonti e scenari del tutto differenti.

Saggezza, Giustizia, Fortezza e Temperanza sono le quattro virtù cardinali attraverso cui Mancuso propone di ripensare al discorso etico. Quell’etica che può portare al miglioramento di noi stessi come esseri umani e di conseguenza del mondo in cui viviamo. Riscoprendo quel senso di giustizia e quel senso di rispetto nei confronti del mondo in cui esistiamo e che potremmo piuttosto proteggere, all’insegna della bellezza.

Un libro che pone tante domande e spunti di riflessione con temi su cui vale la pena soffermarsi. La riscoperta dell’uomo nella sua dimensione più autentica.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta