domenica, Aprile 21, 2024

Rome 12°C

La tassa sulle bevande zuccherate riduce l’obesità nei bimbi, lo studio

(Adnkronos) – La tassazione a livello nazionale delle bevande gassate e zuccherate "ha un effetto di decelerazione dei crescenti tassi di prevalenza nella popolazione pediatrica dell'obesità e del sovrappeso". E' la conclusione a cui è giunta una ricerca italiana pubblicata su 'The American Journal of Clinical Nutrition'. Tra gli autori anche Walter Ricciardi, docente di Igiene all'Università Cattolica di Roma.  "Da tempo si parlava dell'efficacia delle misure di tassazione delle bevande ricche di zucchero o gassate, ora questo è il primo lavoro al mondo di revisione dei dati pubblicati su questo tema – spiega Ricciardi all'Adnkronos Salute – Abbiamo verificato che le misure hanno un forte impatto sull'obesità, le malattie croniche e il diabete. Lo studio fornisce l'evidenza scientifica alle istituzioni, sulla validità di misure di tassazione su queste bevande che – vista l'alta incidenza in Europa delle malattie croniche – sarebbero auspicabili".  Ma quali nazioni sono più virtuose su questo fronte? "Ci sono diversi approcci. L'Asia e l'America del Sud, soprattutto il Cile, hanno esperienze positive", precisa Ricciardi. Ma l'Europa è pronta ad invertire la tendenza? "Oserei dire – risponde – che in Europa stanno vincendo le lobby alimentari che sono molto forti. Ma l'Ue, con il 5% della popolazione, ha il 40% di prevalenza di malattie croniche a livello mondiale".  —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter