Natural-Mente un weekend dedicato ai boschi colpiti dalla tempesta Vaia

Il 3 e il 4 agosto 2019 ritorna a Terzolas (TN) l’appuntamento con “Natural-Mente. Tutta la natura che avete in mente” che animerà la piazza e le vie del piccolo paese del Trentino incastonato tra le montagne della Val di Sole

0

Dopo le edizioni dedicate al legno e alle erbe di montagna, il piccolo paese della Val di Sole omaggia il bosco delle montagne trentine duramente ferito dalla tempesta Vaia di fine ottobre.

La manifestazione

Organizzata dal Comune di Terzolas in collaborazione con le diverse associazioni di volontariato e le locali attività turistico ricettive prevede un ricco programma di attività. Convegni scientifici, mostre micologiche, artistiche e fotografiche, dimostrazioni sull’ estrazione e sulle proprietà della trementina, la resina che si ricava dall’incisione della corteccia delle conifere, laboratori di cucina e angoli gastronomici con menù pensati per esaltare i sapori del bosco.

“La scelta del tema di quest’anno è stata sollecitata da quanto accaduto lo scorso autunno – commenta l’assessore alla Cultura del Comune di Terzolas Antonia Manini – Il bosco per la gente delle nostre valli alpine è una risorsa economica importante e rappresenta anche per il nostro Comune una fonte di reddito.

La tempesta Vaia non ha arrecato grandi danni alle nostre foreste comunali ma subiamo comunque un danno di riflesso che va a incidere sul prezzo di vendita del legname se si considera l’elevata quantità di tronchi abbattuti arrivata sul mercato”.

Ricordando la tempesta del Vaia

È l’evento meteorologico straordinario, denominato “Tempesta Vaia” che il 27 e il 30 ottobre 2018 si è abbattuto su tutto il Trentino, soprattutto nella parte orientale e in diverse zone di quella occidentale. Si stima che, in quei giorni di fine ottobre, le piogge persistenti e la forte velocità del vento – con raffiche fino a oltre i 120 km/h che localmente hanno raggiunto anche i 190 km/h – abbiano lasciato a terra circa 4 milioni di metri cubi di legname su una superficie coinvolta di oltre 19. 000 ettari.

Il bosco in Trentino rappresenta il 63% del territorio provinciale, pari a una superficie di oltre 390.000 ettari.
Per secoli, con le distese di abete rosso, faggio, larice e abete bianco, le foreste trentine hanno rappresentato una delle principali fonti di sostentamento della gente di montagna che ha imparato a curare e gestire in autonomia traendone ancora oggi importanti risorse economiche attraverso la produzione e la vendita del legname.

Il programma della festa Natural-Mente

L’apertura ufficiale della festa della natura e della mente è per le 16 di sabato 3 agosto nelle splendide sale affrescate del cinquecentesco Palazzo Torraccia con il convegno “Alla scoperta dei preziosi tesori del bosco” curato dal professor Franco Frisanco della Fondazione Edmund Mach, l’istituto di San Michele all’Adige che svolge attività di ricerca scientifica, istruzione e formazione, sperimentazione, consulenza e servizio alle imprese nei settori agricolo, agroalimentare e ambientale.

In Val di Sole un weekend dedicato ai boschi colpiti dalla tempesta Vaia di fine ottobre

Tra le bancarelle del NaturalMercato, dislocate lungo via Bruno Kessler, inoltre, i visitatori e i turisti potranno scoprire i prodotti naturali legati al bosco, da quelli gastronomici a quelli terapeutici e cosmetici, e i tanti oggetti in legno frutto della creatività e della manualità degli artigiani locali.

Da non perdere, poi, gli appuntamenti dedicati alla musica: il concerto per mandolino e chitarra con Ugo Orlandi e Luisella Conter inserito nella rassegna dedicata al grande maestro Arturo Benedetti Michelangeli, tra i più grandi interpreti del pianoforte del XX secolo, che scelse di trascorrere le proprie vacanze in una baita della Val di Rabbi (3 agosto, ore 21, sala nobile di Palazzo Torraccia), e il  “Concerto al mattino nel bosco in… cantato” del Coro Sasso Rosso (4 agosto, ore 7, località Tovare).

Natural-Mente è anche family friendly. Attento ai bisogni delle famiglie, l’evento propone diverse esperienze per i più piccoli come il truccabimbi, i laboratori manuali per imparare a costruire una casetta degli insetti o degli amuleti in materiale naturale e i laboratori di lettura ad alta voce e pittura creativa con tempere e ortaggi.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta