Nipoti di Babbo Natale, un progetto per realizzare i sogni degli anziani

Un maglione, un profumo, un cd di vecchie canzoni popolari, una sciarpa, un biglietto per una partita della squadra del cuore, un abbraccio, un po' di attenzione, sono alcuni dei desideri espressi per Natale dagli anziani che vivono nelle case di cura

0

Grazie al progetto “Nipoti di Babbo Natale” anche le persone anziane che vivono nelle case di riposo possono realizzare un proprio sogno e sentirsi amate, attraverso il gesto di uno sconosciuto che si trasforma in qualcosa di magico.

A chiunque fa piacere ricevere un regalo a Natale, un pensiero vero, sentito che ci faccia capire quanto le persone che ci stanno intorno tengono a noi. Ma non tutti hanno la fortuna di trascorrere il Natale circondati dall’affetto dei propri cari. Per chi a un certo punto della propria vita si ritrova solo, lontano da casa e senza più parenti, il 25 dicembre può rivelarsi un momento di solitudine e di malinconia.

In cosa consiste il progetto Nipoti di Babbo Natale?

Il progetto Nipoti di Babbo Natale è semplice. Le case di riposo chiedono di aderire all’iniziativa. In questo modo gli anziani da loro ospitati hanno la possibilità di esprimere un desiderio personale. Può trattarsi di un regalo da ricevere o di un’esperienza da vivere. I desideri raccolti vengono inseriti all’interno di una lista sul sito web del progetto. Chiunque, accedendovi, può offrirsi di adottare un “nonno” e di renderlo felice, scegliendo il desiderio che intende esaudire.

L’idea del progetto Nipoti di Babbo Natale, promosso dall’associazione Un sorriso in più di Guanzate (Como) e finanziato dalla Fondazione Provinciale della Comunità Comasca, è stata lanciata dall’architetto e web designer Katerina Neumann, originaria di Praga.

A ispirarla è stata un’iniziativa analoga della radio nazionale della Repubblica Ceca, a cui nel 2017 hanno aderito centinaia di case di riposo, permettendo di realizzare i desideri di quasi 14.000 anziani. La Neumann, vissuta in patria l’esperienza di donatrice, ha deciso di importare l’idea in Italia.

Contattata l’associazione “Un sorriso in più”, che da oltre dieci anni si impegna nel portare sostegno alle persone sole, dagli anziani ai bambini e ragazzi in situazioni di disagio sociale, è stato facile dare vita al progetto per la prima volta anche in Italia.

Pur nascendo in provincia di Como, l’iniziativa è aperta a tutta Italia, sia per quanto riguarda le strutture per anziani che possono chiedere di aderire sia per quanti vorranno contribuire come donatori o anche come semplici sostenitori.

Cosa dobbiamo fare per partecipare?

Per diventare donatore è sufficiente andare sul sito dei Nipoti di Babbo Natale, scegliere un regalo o un’esperienza e compilare l’apposito form con i propri dati.

  • Ogni aspirante “nipote” verrà contattato direttamente dalla struttura che ospita il “nonno” adottato, per organizzare la consegna del regalo o la realizzazione dell’esperienza.
  • A questo punto, il desiderio verrà riservato al donatore e non sarà più disponibile. Il donatore avrà, quindi, nove giorni di tempo per inviare per posta o consegnare personalmente il regalo oppure, nel caso abbia scelto un’esperienza, per concordare tutti i dettagli necessari allo svolgimento.
  • Nel caso in cui il desiderio sarà soddisfatto entro i nove giorni, verrà spostato nella tabella dei regali realizzati, altrimenti sarà nuovamente contrassegnato come disponibile.

La possibilità che viene offerta agli anziani, spesso soli, di esprimere un desiderio è la forza e la bellezza  che animano il progetto dei Nipoti di Babbo Natale. Per gli anziani talmente isolati e chiusi in se stessi, che perdono la capacità di sentire i propri bisogni o non trovano il modo per esprimerli, questo progetto rappresenta nuova linfa, una dimensione di ascolto di sé e di legittimazione di un desiderio.

Per gli anziani vedere i loro desideri realizzati è un ulteriore momento di gioia e di gratificazione, soprattutto sapere che qualcuno ha pensato a loro dedicandogli del tempo e delle risorse è il regalo più prezioso. Finalmente un esempio di Natale del fare, del donare felicità a chi più ne ha più bisogno.

Per approfondire le informazioni:
https://www.facebook.com/nipotidibabbonatale/
https://www.nipotidibabbonatale.it/
https://www.unsorrisoinpiu.it/

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta