Rassegna del Mare: focus tra ecologia ed economia

L’edizione 2020 de La Rassegna del Mare, manifestazione annuale organizzata dall’associazione Mareamico, arriva ad Ostia, il mare di Roma. L’appuntamento è dal 22 al 25 ottobre. Quattro giorni di dibattito e confronto per approfondire temi fondamentali, anche in chiave internazionale: conservazione ambientale, attività economiche, pesca, ecoturismo, acqua coltura e maricoltura nel Mediterraneo

0

L’Associazione Mareamico nasce nel 1989 con lo scopo di informare, in maniera corretta e aggiornata, sulle problematiche legate al mare.

Per fare questo vengono organizzati iniziative ed appuntamenti con la finalità di permettere alle varie categorie interessate di conoscere e confrontarsi sui molteplici problemi legati all’ambiente marino declinati in tutti gli aspetti: ecologici, culturali, turistici ed   economici, sensibilizzando le Istituzioni su tali questioni favorendo rapporti di amicizia e di partenariato con i vari Paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo.

La Rassegna del Mare

L’evento che più degli altri richiama attenzione ed interesse è sicuramente La Rassegna del Mare. Una manifestazione con cadenza annuale, che riunisce studiosi italiani ed esteri, ambientalisti, operatori del settore della pesca ed imprenditori pubblici e privati.

Rassegna del Mare: focus tra ecologia ed economia

Quest’anno la Rassegna del Mare giunge alla sua XXIX edizione. L’appuntamento è a Roma, dal 22 al 25 ottobre, alle ore 9:30, presso la Sala Convegni Ostia Antica Park Hotel, Viale dei Romagnoli, 1041/a, 00119 Ostia Antica, Roma.

L’edizione 2020 riveste particolare importanza, non solo perché Mareamico festeggia il suo trentesimo compleanno, ma soprattutto perché quello in corso è stato un anno senza precedenti, che ha spinto la collettività a riconsiderare gli stili di vita e gli assetti economici, anche in un’ottica d’impatto ambientale.

Il mare tra ecologia ed economia, promuovendo una collaborazione internazionale

All’interno di quattro giorni di dibattiti e confronti, la Rassegna del Mare vuole approfondire questioni ecologiche ed economiche, con interventi di esperti, politici e addetti ai lavori italiani e dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo e dell’Unione Europea. Un’occasione importante per implementare e promuovere la collaborazione internazionale sui problemi della conservazione ambientale, delle attività economiche, dell’ecoturismo e soprattutto della pesca, dell’acqua coltura e maricoltura nel Mediterraneo.

Foto Pixabay: Stéphane Chadourne

In particolare, per trattare i problemi della pesca e del turismo saranno invitati esponenti delle confederazioni di categoria, delle Istituzioni Italiane ed Europee, mentre gli approfondimenti sull’impatto ambientale ed economico saranno affrontati dal Comitato Scientifico di Mareamico in collaborazione con CNR, ENEA, ISPRA.

Percorsi didattici per studenti

Il programma è stato pensato con la finalità di coinvolgere la società a tutti i livelli. Per questo nelle giornate del 23 e 24 ottobre è prevista la partecipazione di alcune scuole elementari, medie e superiori, allo scopo di sensibilizzare bambini e ragazzi sin dall’età scolare. A loro sarà riservata una specifica sezione dedicata all’educazione ambientale finalizzata ad uno sviluppo sostenibile.

Foto Pixabay

Da diversi anni, infatti, l’associazione ecologico-scientifica Mareamico ha intrapreso percorsi didattici articolati attorno ad alcuni temi ritenuti prioritari, perseguiti mediante azioni mirate e progetti specifici con l’obiettivo di promuovere l’educazione ambientale negli istituti scolastici, secondo le Linee Guida di Educazione Ambientale per lo Sviluppo Sostenibile elaborate dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Nel corso della prossima Rassegna del Mare, sarà ricorrente il concetto dell’edutainment, ossia l’intrattenimento a sfondo educativo, per veicolare alle nuove generazioni la cultura di tutela del sistema marino nel solco della lunga tradizione di Mareamico.

 

Leggi anche:

 

 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta