Rimedi naturali per le scottature solari, scopriamoli insieme

È tempo di sole e di scottature. Senza la corretta e necessaria protezione solare può bastare una mezza giornata al mare o in montagna per prendersi una brutta bruciatura. Sono tanti i rimedi per lenire bruciore e prurito, noi ve ne proponiamo nove

0

Le scottature solari compaiono a causa dell’azione prolungata dei raggi ultravioletti sulla nostra pelle. Mentre per primo livello di scottatura si parla di eritema solare, la pelle si presenta arrossata, gonfia e spesso anche dolorante, per secondo livello, invece, si deve parlare di ustione vera e propria: la scottatura è più profonda, la pelle è molto rossa, il gonfiore è evidente e il dolore più forte.

È importante quindi evitare di esporsi in maniera prolungata al sole e senza protezione sulla pelle. Prendere il sole dà grandi benefici all’organismo (primo tra tutti la vitamina D), ma non si deve mai esagerare. La conseguenza più grave delle scottature solari è la formazione di tumori della pelle, con particolare riferimento al melanoma.

9 rimedi naturali per lenire il bruciore:

Sono rimedi utili a lenire bruciore e prurito causato da semplici scottature e non da vere e proprie ustioni.

1 – Il gel di Aloe Vera

Le foglie di aloe vera spezzate producono un gel lenitivo che, applicato sulla pelle, dona immediatamente una sensazione di benessere. Aloe vera è la regina delle piante medicinali. Un antinfiammatorio naturale, tonificante, depurativa e lenitiva, amica della pelle e valido aiuto per il sistema immunitario.

2 – Un bagno rinfrescante

All’acqua tiepida si può aggiungere un bicchiere di aceto di mele, mezzo bicchiere di bicarbonato e un pizzico di sale grosso. L’aceto di mele stimola la produzione di melanina, ossia quella pigmentazione che protegge la pelle ogni volta che viene esposta ai raggi solari.

3 – Il bagno con l’amido di riso

Da fare prima di andare dormire: nella vasca, 6 cucchiai di amido di riso da sciogliere in acqua tiepida. Un vecchio rimedio della nonna, ancora oggi che funziona sempre. Vi regalerà sollievo e una notte serena.

4 – Una fetta di patata

Applicare la fetta di una patata sulla parte di pelle ustionata per circa 15-20 minuti: avvertirete subito una sensazione di freschezza. La patata, infatti, è un tubero dalle proprietà decongestionanti e antinfiammatorie.

5 – Tè verde

Dopo averlo messo in infusione lasciatelo raffreddare e poi aggiungetelo all’acqua della vasca da bagno oppure applicatelo direttamente sulla pelle ustionata utilizzando un batuffolo di cotone o un asciugamano. L’effetto sollievo è garantito. Le proprietà del te verde sono diuretiche, antiossidanti e antinfiammatorie.

6 – Impacco al cetriolo

Un impacco adatto sia per il viso che per il corpo. Frullare la polpa, filtrare e raccogliere il succo e, con l’aiuto di un batuffolo di cotone, fare degli impacchi nelle zone interessate. Tempo di posa: 30 minuti circa. Il cetriolo presenta proprietà lenitive straordinarie.

7 – Impacco al tiglio, calendula, malva o camomilla

Preparare infusi o decotti e poi applicare delle garze imbevute nel liquido ottenuto quando diventa tiepido o freddo è un buon rimedio naturale. Vanno bene fiori e foglie freschi o secchi che trovate in qualunque erboristeria.

8 – Olio di mandorle dolci

Ottimo per le sue proprietà lenitive, allo stesso tempo idrata la pelle lasciandola morbida e profumata.

9 – Yogurt

Un ottimo rimedio naturale per le scottature. Applicare uno strato sulla pelle ustionata, per 20 minuti circa ripetendo il procedimento ogni 2 ore. Anche con questo ingrediente, la sensazione di freschezza e sollievo è assicurata, ancora di più se lo yogurt arriva direttamente dal frigorifero.

A seguire un elenco di altri rimedi naturali:

  • fecola di patate, mela grattugiata, fette di pomodoro, bucce di banana, olio di elicriso, olio di iperico, olio di sesamo, burro di karitè, tintura madre di calendula, amido di mais, farina di avena, argento colloidale, mulla mulla.

Se la scottatura non accenna a migliorare e arriva anche la febbre, si può optare per dei farmaci antistaminici e dei cortisonici, oltre agli analgesici per alleviare il dolore. Il ricorso al medico è necessario se non ci sono miglioramenti e il dolore persiste, se insorge febbre alta (indicativamente sopra i 38,5°C), se compaiono malessere generale, nausea, vomito, stato confusionale.

Gli alimenti per proteggere la pelle

anche l’alimentazione è molto importante per preparare e proteggere l’esposizione della pelle al sole.

  • Carote
  • Pomodori
  • Angurie
  • Tè verde
  • Cacao
  • Olio di lino
  • Albicocche
  • Pesche
  • More
  • Peperoni rossi
  • Peperoni gialli
  • Curcuma

La protezione prima di tutto

Le creme protettive per i bambini, come scegliere:

  • Protezione dai raggi UVB. È la protezione che solitamente appare indicata in grande sulla confezione. È importante che si alta (la migliore è la 50+, tenendo conto che lo schermo totale non esiste) perché protegge la pelle del bambino contro scottature.
  • Protezione dai raggi UVA. È importante verificare che ci sia, non è sempre evidenziata sulla confezione. Ma nelle le creme solari per i bambini ci deve essere. È la protezione contro i raggi che danneggiano la pelle sul lungo periodo e che provocano danni irreparabili alle cellule, come i melanomi.

Le creme solari per i bambini contengono due tipi di filtri:

  • Fisico: generalmente composto da biossido di titanio e ossido di zinco, non è assolutamente nocivo e non provoca allergie.
  • Chimico: può essere potenzialmente pericoloso e bisogna fare molta attenzione se contiene due filtri chimici potenzialmente allergizzanti, ovvero il benzophenone-3 detto anche oxibenzone (ritenuto un perturbatore del sistema endocrino) e il 4-methylbenzylidene camphor, para aminobenzoic acid (detto anche PABA).
    Tutti gli altri filtri chimici sono ritenuti meno dannosi e più sicuri. Attenzione quindi a leggere l’etichetta.

Il migliore rimedio è la prevenzione. Proteggere la pelle con la giusta crema solare, possibilmente formulata con ingredienti naturali, ed evitare l’esposizione durante le ore più calde della giornata per non farsi rovinare la giornata o la vacanza.

Leggi anche

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta