Un Natale Solidale, volontari per combattere la solitudine di queste feste differenti

Yoopies è una piattaforma che recluta e mette a disposizione volontari per dare un contributo a chi, per le festività e ancor più in tempo di Covid, soffre per solitudine, malattia, non autosufficienza o qualsiasi altra esigenza. Nasce così un Natale davvero Solidale

0

Quando ancora si discute su cosa sarà o non sarà possibile fare nelle prossime festività natalizie, ciò che per certo sappiamo è che saranno giorni diversi dal solito, sarà un Natale particolare per molti e richiederà ad ognuno di noi uno sforzo, di pazienza nell’osservare le regole che saranno adottate, ma soprattutto nel dare conforto e aiuto alle persone più deboli.

Indispensabili, a causa della pandemia da Covid-19, saranno i servizi di assistenza a domicilio sia per le persone anziane sia per chi ha bisogno di cure speciali, pensiamo a chi sta male o a chi non è autosufficiente.

Un Natale Solidale, volontari per combattere la solitudine di queste feste differenti
Foto Pixabay di Rudy and Peter Skitterians

Per affrontare l’emergenza e queste esigenze è scesa in campo Yoopies, una piattaforma internazionale di assistenza a domicilio grazie alla quale centinaia di candidati si rendono volontari per aiutare le famiglie in difficoltà, lanciando l’idea Natale Solidale, per un contributo in più di assistenza in queste festività senza precedenti.

Gli anziani i più bisognosi di solidarietà

Chi più di ogni altro ha bisogno di vicinanza sono gli anziani, moltissimi dei quali rischiano di passare le festività natalizie completamente soli. Quando pensiamo al Natale, ci vengono in mente parole come unione, famiglia e amicizia. Tuttavia, per molte persone le feste natalizie possono essere un periodo dell’anno di estrema solitudine, specialmente per gli anziani soli e soprattutto nel 2020 con la pandemia e il distanziamento sociale.

Un Natale Solidale, volontari per combattere la solitudine di queste feste differenti
Foto Yoopies

Secondo un’indagine dell’Istat , ben il 49,2% delle donne di più di 75 anni vive sola, e lo stesso vale per il 21,7% degli uomini. Inoltre, il 40% degli over 75 non vive nello stesso comune dei figli e in vista delle restrizioni previste per le giornate di Natale e Capodanno dall’ultimo DPCM, potrebbero passare il Natale completamente soli.

Cosa fanno i volontari Yoopies con Natale Solidale

Nel pieno rispetto del distanziamento sociale e delle altre norme sanitarie anti-Covid, i volontari Yoopies dedicheranno alcune ore delle loro giornate a piccoli gesti di solidarietà, come andare a fare la spesa o in farmacia, ricevere e consegnare lettere e pacchi postali, aiutare nelle faccende domestiche o semplicemente tenere compagnia a persone anziane o non autosufficienti, anche virtualmente con delle videochiamate.

Un Natale Solidale, volontari per combattere la solitudine di queste feste differenti
Foto Pixabay

Un sostegno in più alle famiglie

Ma l’iniziativa vuole fare di più, dando aiuto e sostegno anche a chi soffre le festività e le norme imposte per altre esigenze. Ed ecco allora che l’iniziativa riguarda anche i servizi di baby sitting, pet sitting e ripetizioni online. I volontari possono aiutare i genitori che hanno difficoltà a conciliare lavoro e la gestione dei bimbi durante la chiusura delle scuole; immaginiamo il personale sanitario e i lavoratori dei settori essenziali che potrebbero aver bisogno di qualcuno che si prenda cura dei figli o li aiuti con i compiti oppure di qualcuno che porti il cane a passeggio. I volontari stanno aderendo alla campagna in tutto il Paese e le famiglie potranno mettersi in contatto con loro registrandosi a Yoopies e cercando i candidati volontari utilizzando il filtro di ricerca “Natale Solidale: candidati volontari” o selezionando i profili “Covid-19: candidati volontari”.

Per diventare volontario o per cercare un aiuto, ci si può registrare a questo link

Leggi anche:

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta