mercoledì, Aprile 24, 2024

Rome 14°C

Usa, Biden-Trump e i migranti: oggi in Texas: duello a distanza su confine con Messico

(Adnkronos) – Joe Biden e Donald Trump si sfideranno oggi sul tema dei migranti, recandosi entrambi in visita sul confine tra il Texas e il Messico a distanza di poche ore e poche centinaia di chilometri. Il primo ad annunciare, lunedì scorso, la visita a Brownsville, nella Rio Grande Valley, area dove si registra un grande numero di ingressi, è stato il presidente.  "Vuole essere sicuro di far arrivare il suo messaggio agli americani", ha detto la portavoce Karine Jean-Pierre, spiegando che dal confine Biden rivolgerà al Congresso un appello affinché venga approvato il testo bipartisan, già negoziato al Senato, per misure più severe per gli ingressi e maggiori fondi alle agenzie federali schierate sul confine. I repubblicani stanno bloccando questo testo, che contiene molte misure da loro invocate, rispondendo agli ordini di Donald Trump che non vuole assolutamente che Biden possa apparire più duro o severo sul tema dell'immigrazione prima delle elezioni.  E per ribadire il concetto, non appena si è diffusa la notizia della missione di Biden, fonti della sua campagna hanno fatto sapere ai media che anche l'ex presidente domani sarà in Texas, ad Eagle Pass, a circa 500 chilometri da Brownsville.  Eagle Pass non è stato scelto a caso, visto che questo valico è da settimane al centro di uno scontro tra il governo federale e il governatore repubblicano Greg Abbott che ha ordinato alla Guardia Nazionale di erigere barriere di filo spinato per difendere il Texas dal pericolo di "un'invasione". Un'azione che continua a portare avanti, con la benedizione di Trump che ha esortato altri governatori repubblicani ad inviare 'rinforzi', anche se la Corte Suprema ha ribadito che la gestione della sicurezza di confine è materia delle autorità federali.  Biden ha scherzato sulla visita in contemporanea di Trump, dicendo che quando ha organizzato la sua non sapeva "che anche il mio caro amico, a quanto pare, sarebbe venuto". Meno ironica la reazione della campagna di Trump che ha detto che la "visita dell'ultimo minuto, insincera di Biden per inseguire Trump sulla questione del confine non avrà risultati" dal momento che l'attuale inquilino della Casa Bianca sarebbe, a detta dei trumpiani, il responsabile "della peggiore crisi migratoria della storia". —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter