venerdì, Ottobre 7, 2022
16.7 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeGreenbuildBioedilizia a impatto zero, salubrità e tanta bellezza, così nasce Lago Verde

Bioedilizia a impatto zero, salubrità e tanta bellezza, così nasce Lago Verde

Bollette sempre più care e l’esigenza di vivere in ambienti sani e sostenibili devono rappresentare uno stimolo a favorire la scelta di case che nascono secondo criteri di bioedilizia

Un progetto di bioedilizia tra tradizione e innovazione. Si chiama Lago Verde e nasce ad Altamura, realizzato dall’impresa Edil Pepe. Un edificio green certificato “BeS”, Benessere e Salute, che richiama nell’estetica gli edifici rurali antichi, con le facciate in tufo di Montescaglioso proveniente da cave locali. Protagonista è il verde, anche grazie alla presenza di piante stabilizzate naturali ed ecologiche

Siamo ad Altamura, comune nella provincia di Bari, e qui, in un angolo storico della città, un tempo sorgeva un incantevole specchio d’acqua che rapiva per il suo colore smeraldo. Si trattava di un invaso naturale stagionale che si riempiva durante la stagione piovosa per poi goderne durante i mesi più caldi. Oggi il lago naturale non esiste più, ma in qualche modo si è voluto tramandarne il ricordo.

Qui infatti sorge Lago Verde. Con l’idea di tramandare il ricordo di uno spazio dove la natura faceva il suo corso, l’impresa edile altamurana Edil Pepe ha scelto di realizzare un innovativo progetto di bioedilizia.

Lago Verde si compone di 8 appartamenti all’interno di un tessuto urbano strutturato e nel contempo in completamento, dove in tempi recenti si stanno riempiendo i pochi vuoti urbani rimasti con nuovi edifici e completando la maglia di strade e infrastrutture.

Edil Pepe è già da tempo in prima linea nella edificazione di progetti abitativi green. Grazie al suo brand di Lusso, Lusseri, ha già dato vita ad un altro progetto innovativo di bioedilizia, i casali hi-tech a impatto zero nel cuore di Matera, sei abitazioni residenziali di lusso, con lo stile tipico dei casali di una volta, ma attualizzati in chiave tecnologica e a impatto zero al cento per cento, tanto da ottenere il protocollo di certificazione EcO. Altri due progetti di bioedilizia sono stati: Oro Bianco, il primo edificio con facciata verde in Puglia certificato come primo edificio in Italia a rispettare il protocollo sintetico edifici a consumo zero e Pietra Solare, edificio green con giardino verticale a ridotto impatto ambientale nel cuore di Matera.

Il nostro obiettivo – spiegano Antonio e Donato Pepe, titolari dell’azienda omonima – è quello di realizzare abitazioni del futuro, salubri con certificazione BeS, garanzia di massima sicurezza, salubrità e benessere per chi ci vive ed allo stesso tempo sostenibili pensando ad un futuro più attento al rispetto e tutela dell’ambiente. Un futuro più sicuro, sostenibile e salubre a chiunque abiti in casa poiché realizziamo unicamente appartamenti certificati bes, garanzia di massima sicurezza, salubrità e benessere per chi ci vive”.

Verde protagonista: specie vegetali da vivai locali certificati

Il verde è certamente protagonista del progetto attraverso fioriere in metallo verniciato che ospiteranno arbusti locali e rampicanti. Le fioriere sono dotate di un sistema di isolamento interno che preserva la pianta e ne regola anche il fabbisogno di acqua ed eventuali eccessi e sbalzi di temperatura.

Foto Lago Verde, per gentile concessione dell’Ufficio Stampa Edil Pepe

Soluzioni abitative sostenibili: il brevetto BeS ed il sistema P55 di Lago Verde

Per progettare, implementare e mantenere nel tempo l’eccellenza nel campo dell’edilizia, garantendo comfort e benessere alle unità abitative, Edil Pepe è ideatrice di un sistema collaudato. Nello specifico, si tratta di un sistema coperto da brevetto denominato BeS (Benessere e Salute) e viene rilasciato dall’azienda Edil Pepe sulla base delle certificazioni fornite dalle imprese fornitrici dei materiali e prodotti utilizzati durante la costruzione.

Tale attestazione permette al cliente finale, ovvero chi abiterà negli appartamenti di Lago Verde, di avere la massima garanzia e la massima trasparenza sugli effetti benefici che tutte le componenti edilizie hanno sull’individuo che vive in casa, per preservarne la sua salute e il suo benessere.

L’impresa edile altamurana, inoltre, ha messo a punto P55, un particolare e innovativo sistema di muratura stratificata di 55 cm, realizzato con intonaco di calce e gesso, blocchi di Tufo di Montescaglioso, che rappresenta un connubio fra tradizione e modernità poiché si avvale di una pratica di realizzazione antica (quella di dare spessore alla parete, oggi spesse in media 35/40 cm) potenziata con le tecniche moderne (la stratificazione con materiali isolanti).

Il P55 permette una serie di vantaggi da non sottovalutare, come ad esempio: bassa dispersione, ridotto consumo energetico, risparmio su bollette, alta durabilità nel tempo ed isolamento acustico, influenza positiva sul comfort e sul benessere termo-igrometrico, alta resistenza al sisma e alta traspirabilità.

La scelta green di Lago Verde: piante stabilizzate per aria pulita

Per incrementare lo stato di benessere e tranquillità dei residenti, in line con gli standard biofilici e di salubrità del progetto, all’ingresso del portone sono state poste piante stabilizzate, prevalentemente licheni, naturali ed ecologiche che, attraverso un processo di stabilizzazione, riescono a mantenere la loro bellezza e freschezza senza la necessità di acqua, fertilizzanti o esposizione ai raggi solari.

Questo trattamento conservativo prevede la sostituzione della linfa con una soluzione costituita da acqua, coloranti alimentari e glicerina che impedisce di effettuare la fotosintesi clorofilliana e quindi assorbire anidride carbonica e produrre ossigeno.

Sempre all’ingresso dell’edificio, sulla parete opposta, è ubicato un quadro dello store altamurano “Irene Pepe – artigianato made in italy”, interamente realizzato a mano in acrilico su tela. Il dipinto raffigura un Ulivo, albero simbolo della Puglia e della sua storia millenaria riconosciuto patrimonio dell’Unesco.

La tecnologia sposa la tradizione locale: intonaco naturale, pietra di tipo Maljat e domotica di ultima generazione

Le pareti interne sono interessate dall’innovazione che ha investito il modus operandi dell’azienda: esse sono rivestite da un intonaco naturale a basso impatto ambientale.

Il vano scale è caratterizzato dalla presenza di pavimentazioni in pietra naturale di tipo Maljat e di rivestimenti a parete con tessuto resistente di tipo gavatex. Il vano scala è illuminato da una struttura in metallo con decoro realizzato a taglio laser, che richiama la crescita naturale di una pianta. L’atrio di ingresso sarà infine impreziosito da una parete realizzata in verde stabilizzato, mentre le facciate esterne sono realizzate in muratura in tufo di Montescaglioso.

Il suo utilizzo ha molteplici ragioni tra cui, in particolar modo, il richiamo agli edifici rurali storici, la provenienza da cave locali e le caratteristiche intrinseche del tufo stesso come materiale traspirante e naturale. Il tufo è stato completato con una finitura in bio-intonaco a base di calce che preserva la traspirabilità e la naturalità del tufo. Il paramento esterno è stato completato con 3 strati di pittura naturale e traspirante. Il piano terra è stato invece rivestito di pietra naturale di Trani di tipo Centopezze caratterizzata da una texture e da una colorazione cangianti e uniche.

Gli impianti di domotica di cui dispone Lago Verde sono di ultima generazione e permettono di controllare e gestire gli spazi domestici con grande semplicità, attraverso l’utilizzo di un dispositivo touch che gestisce il flusso di informazioni e in ogni momento, anche da remoto, utilizzando un qualsiasi dispositivo mobile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI