Cambio di stagione, 5 alimenti per affrontare al meglio l’autunno

Il 27 ottobre torna l'ora solare. Ci sono alimenti e vitamine che possono essere d’aiuto per affrontare l’autunno la stagione dove le giornate si accorciano e l’inverno è alle porte

0

Quando la Natura sembra addormentarsi, in realtà entra in un periodo di riposo temporaneo, un periodo di stallo , meglio noto come quiescenza. Gli animali vanno in letargo e il tutto sembra acquistare una magica quiete, rimangono i colori e le tonalità sgargianti a ricordarci che tutto è ancora vivo. È la stagione dell’autunno, con la sua magia, le sue atmosfere e le sue emozioni.

Ma l’autunno è anche sinonimo di poca energia, spossatezza, sonnolenza, malinconia, a causa delle minori ore di luce e Sole che riducono la produzione di serotonina, il neurotrasmettitore deputato al controllo dell’umore e la produzione della melatonina.

Per recuperare vitalità e benessere un buon aiuto viene dalla tavola, grazie a una serie di alimenti che contengono o stimolano la produzione di sostanze che aiutano il buonumore.

Cambio di stagione, 5 alimenti per affrontare al meglio l’autunno

L’autunno ci regala tante prelibatezze, ne proponiamo 5 adatte al cambio di stagione:

  1. Zucca: poco calorica, dotata di proprietà diuretiche e molto gustosa e versatile, utilizzabile come ingrediente principale di molti piatti, dai primi piatti ai dolci.
  2. Radicchio: il famoso ortaggio tipico del trevigiano, almeno nella sua versione più pregiata, ha spiccate proprietà digestive, depurative e antiossidanti, ricco di vitamina K che migliora l’assorbimento del calcio, indispensabile quando le giornate cominciano ad accorciarsi e il nostro organismo è esposto per meno tempo ai benefici raggi del sole.
  3. Castagne e frutta secca: ricchi di grassi essenziali e proteine sono importanti per dare una sferzata di energia proprio quando il senso di malessere autunnale comincia a farsi strada.
  4. Minestre e zuppe: utilizzare cereali come l’avena, il riso integrale, il grano saraceno e il miglio consente di assumere il giusto apporto di fibre, visto che l’intestino tende a impigrirsi con i primi freddi.
  5. Melograno: Il melograno è un toccasana per affrontare con la giusta dose di energie la stagione autunnale. Si tratta di un frutto ricco di antiossidanti e di vitamina C. Ottimo antibatterico, antimicrobico e gastroprotettore naturale. Assumerlo in semi, in succo o sotto forma di integratore alimentale è una buona abitudine da avere con l’arrivo dell’autunno.

Le vitamine stagionali C e D sono fondamentali:

Vitamina C: per rinforzare il sistema immunitario, strategia che si rivelerà fondamentale per combattere i primi malanni di stagione, quali raffreddori, sinusiti e raucedini.

Gli alimenti dove troviamo la vitamina C sono:

  • agrumi
  • kiwi
  • melograni
  • uva
  • i cavoli (broccoletti di Bruxelles, broccoli, cavolfiori, cime di rapa)
  • spinaci

Vitamina D: per lomeostasi del calcio e del fosforo e perché stimola la produzione della serotonina che sembra essere il maggior responsabile del calo di umore classico del cambio di stagione.

Gli alimenti dove troviamo la vitamina D:

  • olio di fegato di merluzzo
  • tutti i pesci (in particolare il salmone, lo sgombro, le sardine, il tonno), i crostacei e i molluschi
  • tuorlo d’uovo
  • funghi
  • latte

Quali sono le verdure e la frutta dell’autunno?

Verdura: bietola, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cicoria, cipolla, coste, erbette, fagioli, funghi, finocchi, indivia, lattuga, patate, porro, radicchio, rafano, rapa, ravanello, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, spinaci, topinambur, valerianella, zucca.

Frutta: castagna, mela, pere, melagrana, fico, susine, uva, fico d’india, ananas, alchechengi, banana, carruba, sorbe, corbezzoli.

In autunno noi, come la natura, ci prepariamo ad un apparente riposo, lavorando di resilienza per la rinascita in primavera. Perchè “L’autunno è una seconda primavera, quando ogni foglia è un fiore” come diceva Camus. I grandi autori del passato ricordano come anche la Natura abbia bisogno di sollievo, affinché possa restaurarsi da fatiche ancestrali.

Foto Pixabay

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta