È arrivata l’estate: tu di che dieta sei?

Grazie ad una ricerca di SEMrush sappiamo qual è la dieta preferita e più ricercata dagli italiani sul web. Vince la Chetogenica, ma ottimi i risultati anche per l’italianissima Mediterranea. Il ricorso alla rete può soddisfare la nostra curiosità, ma è sempre indispensabile rivolgersi ad un medico nutrizionista diffidando del “fai da te”

0

È arrivata l’estate: tu di che dieta sei? Quando il tempo sembra ormai aver deciso di abbandonare la pioggia e dare libero sfogo al sole e al caldo, possiamo deciderci di metterci in costume e goderci tutto il piacere del mare. Ma come ogni anno ci assale l’amletico dubbio se il nostro fisico sia pronto o meno alla fatidica prova costume. Il tempo non è molto e, se occorre intervenire per fare fronte ai stravizi dell’inverno, è importante capire come. Si impone una dieta.

Gli italiani, lo sappiamo bene perché ognuno di noi è solito farlo, spesso ricorrono alla rete per avere le risposte che cercano in modo immediato. Ma è necessaria una premessa. Quanto vi diciamo è a titolo di semplice curiosità, se è necessario fare una dieta è indispensabile rivolgersi ad un professionista, un medico nutrizionista, che sappia indicarvi cosa mangiare e a cosa rinunciare per ottenere il risultato migliore da un punto di vista estetico ma soprattutto medico.

È arrivata l’estate: tu di che dieta sei? (Foto Pixabay)SEMrush, la piattaforma per gestire la visibilità online, che analizza le ricerche effettuate dagli utenti, ha potuto verificare che la dieta più gettonata è la chetogenica, che in un anno ha visto duplicare il numero di query su Google. Basti pensare che i risultati erano attorno alle 33.000 unità nell’aprile 2018 e, con alti e bassi, hanno raggiunto le 74.000 unità nel marzo di quest’anno.

Che cos’è la dieta chetogenica e perché è così richiesta? Si tratta di un regime alimentare che, riducendo drasticamente i carboidrati, promette un sensibile calo di peso. Aumentando, di contro, proteine e grassi le cellule dell’organismo tendono a bruciare i grassi. Ma, va detto, è un percorso difficile da seguire, da preferire per poche settimane.

 È arrivata l’estate: tu di che dieta sei? Al secondo posto troviamo la dieta Dukan che pare aver perso appeal dallo scorso anno, passando da 49.000 risultati ad aprile 2018 a poco più di 30.000 nel marzo 2019. La dukan predilige le proteine e non si addice a vegani e vegetariani, avendo alla base alimenti di origine animale. Inoltre tende a non fornire una corretta educazione alimentare. In realtà, come una macchina del tempo alimentare, trasporta l’organismo alla preistoria: quando gli uomini primitivi si cibavano principalmente di carne animale e bacche o ortaggi, allora spontanei.

Resiste nel tempo la più equilibrata e tipica dieta mediterranea, stabile con una media di 23.533 ricerche mensili attraverso il web. Questo stile alimentare si basa sulle tradizioni dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, che pongono alla base della piramide alimentare i cereali e le patate: fonte di carboidrati complessi e di fibre. Prevede infatti un largo utilizzo di pasta, pane ortaggi e legumi con un frequente apporto di pesce, formaggi e latticini, in genere. Olio d’oliva frutta e carni, bianche e rosse, prevedono un consumo ponderato. Poiché coinvolge i valori della terra e il dialogo interculturale, è stata inserita nel patrimonio immateriale dell’UNESCO. È considerata unica al mondo e previene anche alcune patologie.

È arrivata l’estate: tu di che dieta sei?

Tra le ricerche curiose, balzano agli occhi le cosiddette correlate, cioè query che indagano il rapporto dei vip e degli influencer con le diete. Al primo posto spicca Chiara Ferragni, seguita da Belen Rodriguez. Mentre pari merito al terzo posto si attestano Elisabetta Canalis, Monica Bellucci e Bianca Balti.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta