Ecomondo 2020 Digital Edition, Fise Assoambiente e Fise Unicircular, ecco gli appuntamenti

Appuntamento con gli interventi dei rappresentanti delle Associazioni ai webinar promossi nel corso della Fiera (dal 3 al 6 novembre), tema la gestione dei rifiuti sulla base delle direttive europee

0

Per la prima Digital Edition di Ecomondo, il principale evento fieristico internazionale sull’ambiente, è tutto pronto. L’evento che vedrà protagoniste, anche in questo formato inedito, le due Associazioni FISE ASSOAMBIENTE (l’Associazione che rappresenta le imprese che svolgono attività di igiene urbana, riciclo, recupero e smaltimento di rifiuti urbani e speciali, nonché attività di bonifica) e FISE UNICIRCULAR – l’Unione Imprese Economia Circolare.

Le Associazioni, presenti sulla piattaforma predisposta dalla Fiera per l’Edizione Digitale, fanno parte del Comitato Scientifico di Ecomondo e  promuoveranno e parteciperanno a diversi appuntamenti convegnistici su tematiche di interesse per il settore.

Il primo evento “Impianti e sostenibilità ambientale: COVID-19 – Può nascere una nuova consapevolezza collettiva per una efficiente gestione dei rifiuti?”  promosso da FISE Assoambiente, avrà inzio il 3 novembre (ore 15:00-17.30). Verrà presentato, nel corso dell’evento, il Dossier dell’Associazione “Per una strategia nazionale dei rifiuti – Parte seconda: La strategia mette le gambe”, commentato dal Presidente Chicco Testa.

A seguire, il 5 novembre (ore 10:00-14:00), il webinar “La gestione dei rifiuti alla luce del recepimento delle direttive europee” a cui parteciperanno il Presidente di FISE UNICIRCULAR Andrea Fluttero ed il Presidente FISE Assoambiente Chicco Testa, coorganizzato dalle Associazioni con il CTS Ecomondo e Utilitalia.

Inoltre FISE UNICIRCULAR organizza, i seguenti webinar:

“01.01.2022. Obbligo di raccolta differenziata della frazione tessile dei rifiuti urbani, per una nuova filiera dell’economia circolare” 5 novembre (ore 14:00-17:00) moderato da Andrea Fluttero – Presidente FISE UNICIRCULAR;
“Dalle modifiche al D.Lgs. n. 209/2003 alla nuova Direttiva ELV” 6 novembre (ore 10-13) moderato dal Presidente FISE Anselmo Calò.

ecomondo

Diversi poi gli interventi dei rappresentanti delle Associazioni in agenda durante i quattro giorni di webinar:

  • 3.11     Il Segretario FISE UNICIRCULAR Maria Letizia Nepi interviene al webinar “Le materie prime in Italia e   per l’Italia: quali trend?” (ore 16:00-18:00)
  • 4.11    Il Direttore FISE Assoambiente Elisabetta Perrotta interviene al webinar “La gestione dei fanghi da depurazione” (ore 10:00-14:00)
  • 5.11    Il Direttore FISE Assoambiente Elisabetta Perrotta interviene al webinar “L’Albo nazionale gestori ambientali attraverso la crisi verso nuove sfide” (ore 14.30-17.30)
  • 6.11    Il Direttore FISE Assoambiente Elisabetta Perrotta interviene al webinar “La produzione di aggregati artificiali da scorie” (ore 14.30-17.30)

Oltre questi appuntamenti sono previsti altri due webinar organizzati da ANPAR (l’Associazione Nazionale Produttori Aggregati Riciclati) che si terranno rispettivamente il 5 novembre pomeriggio “Level(S): un linguaggio comune europeo per la misura dell’efficienza e della circolarità in edilizia” e il 6 novembre mattina “L’impiego di aggregati riciclati nelle infrastrutture alla luce dei prossimi programmi nazionali ed europei di investimento (Recovery Fund)”.

Al link di seguito le istruzioni per iscriversi e seguire i webinar: https://youtu.be/cYWYmwajd6s

 

 

 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta