giovedì, Maggio 23, 2024

Rome 23°C

Tecnologie per le reti idriche in Basilicata, riduzione di perdite e sprechi

Tecnologie per le reti idriche in Basilicata, riduzione di perdite e sprechi
Tecnologie per le reti idriche in Basilicata, riduzione di perdite e sprechi, foto per gentile concessione dell'Ufficio Stampa Unidata, Eprcomunicazione

La tecnologia si mette a servizio dell’ambiente con un costante monitoraggio delle reti e l’identificazione delle perdite e riduzione degli sprechi in 21 comuni della Regione, così da tutelare e valorizzare il territorio attraverso una gestione sostenibile delle risorse idriche.

La Regione Basilicata, negli ultimi anni, in quanto a gestione delle risorse idriche ha segnato un risultato del quale non essere troppo fieri. Infatti, secondo i dati Istat, la Basilicata è la regione italiana che perde il 65,5% di acqua potabile nelle proprie reti.

Una condizione che imponeva un intervento deciso che sapesse fare fronte ad una realtà critica in un settore, quale quello dell’acqua, primario per la vita di ognuno di noi.

Nell’ambito della strategia di rafforzamento del sistema idrico regionale previsto dal PNRR, Unidata Spa si è aggiudicata, in RTI (Raggruppamento temporaneo di imprese) insieme a Pietro Fiorentini Spa e Eurisko Srl, l’affidamento da parte di Acquedotto Lucano Spa dell’appalto per la realizzazione di interventi finalizzati alla riduzione delle perdite nelle reti di distribuzione dell’acqua, compresa la digitalizzazione e il monitoraggio delle reti, attraverso la realizzazione di un progetto IoT di Smart Water Metering.

Foto per gentile concessione dell’Ufficio Stampa Unidata, Eprcomunicazione

Unidata si attiverà per un complesso progetto di ammodernamento di oltre 72.000 contatori ad oggi in uso in 21 comuni (16 nella provincia di Potenza e 5 nella provincia di Matera) della Regione Basilicata, tramite la realizzazione della rete di telelettura LoRaWAN® e la fornitura degli smart meter digitali per la misura dei consumi delle utenze.

Positivo e soddisfatto il commento di Patrizio Pisani, Responsabile Innovazione e Ricerca di Unidata: “Siamo molto soddisfatti di comunicare questa nuova aggiudicazione in ambito IoT che consolida il nostro ruolo di player tra i leader delle infrastrutture digitali.

Questa collaborazione contribuisce a favorire un cambiamento sostenibile trasformando le reti idriche in infrastrutture innovative e tecnologicamente avanzate, in grado di gestire in modo ottimale un bene prezioso e vitale come l’acqua,

Infine, ricordo che il progetto promosso da Acquedotto Lucano S.p.A. rientra nel perimetro di attività e politiche attive del PNRR, destinate alla ripresa e al rilancio economico, un’opportunità che la Regione Basilicata ha saputo cogliere e attraverso cui, in modo innovativo e smart, potrà gestire e monitorare i flussi e i dati di una risorsa di primaria importanza come l’acqua, riducendo considerevolmente i rischi di perdite e sprechi”.

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter