Il giardino segreto, un progetto per superare ansia e stress da coronavirus

Il giardino segreto, un progetto che fa parte dell'iniziativa Covid feel good, un protocollo di auto-aiuto per gestire l'ansia e lo stress da coronavirus

0

Una passeggiata in un giardino segreto per superare stress e ansia da covid? Andare avanti. In una nuova normalità. Imparare a convivere con questo indesiderato e ancora invadente ospite chiamato covid. Andare avanti. Una frase che molte volte si è sostituita a quello stucchevole “andrà tutto bene” mentre ad andare bene era solo il covid che non faceva un passo indietro.

Oggi i dati sono incoraggianti. Se non ci si mettono sconsiderati, irresponsabili e farneticanti teorie da sbandierare in piazza o venditori di braccialetti anti-covid a 649 euro, questa è una battaglia che possiamo vincere.

Andare avanti e allora andrà anche tutto bene. Perché la vita si ricrea sempre. Ma intanto bisogna fare i conti con l’impatto psicologico che il covid ha generato, con lo stress e l’ansia che ci ha prodotto. Per il lavoro, per la salute, per la nostra relazionalità.

Siamo rimasti in casa, ci misuriamo ancora con la “sindrome della capanna” di cui abbiamo parlato pochi giorni fa sul nostro giornale. Smart working, paura di perdere il lavoro, i media che in ogni dove parlano di crisi devastante, i bambini da far giocare, la didattica a distanza. Di fronte a questo panorama anche Gesù Cristo avrebbe qualche tentennamento e, forse, non riuscirebbe a pronuciare quel fatidico “taci, fa silenzio” al vento in tempesta sul lago di Tiberiade.

C’è poi chi non può permettersi lo psicologo per tacitare il vento dei pensieri. E allora? La soluzione potrebbe venire da una terapia gratuita di “auto-aiuto” da effettuarsi in maniera molto semplice. Bastano solo uno smartphone e un visore per la realtà virtuale. E si avvia il percorso nel giardino segreto.

Parliamo del progetto Covid feel good realizzato dai ricercatori dell’Istituto Auxologico italiano, dall’Università Cattolica di Milano e dalla start up Became-Hub. Gli “inventori” di questo protocollo sono Brenda Wiederhold, direttrice del Virtual Reality Medical Center di San Diego, in California, e il professor Giuseppe Riva, direttore del laboratorio di Tecnologia applicata alle neuroscienze all’Auxologico italiano e docente di Psicologia delle nuove tecnologie alla Cattolica, coordinatore dell’iniziativa.

Il coronavirus, infatti non è solo un’emergenza sanitaria globale ma anche un forte stress psicologico con cui doversi misurare. Il coronavirus ci obbliga a gestire contemporaneamente tre diversi problemi: l’ansia della malattia, la scomparsa dei luoghi e la crisi del senso di comunità.

Riuscire ad affrontare contemporaneamente questi tre problemi non è facile. Tuttavia, la realtà virtuale, che ci consente di visitare un nostro luogo virtuale, in cui una voce narrante ci induce alla calma e al rilassamento, può costituire un diversivo. Il giardino segreto del progetto Covid feel good serve a questo. Una tecnica di “rilassamento aumentato”.

Alessia Cruciani riporta sul  Corriere della Sera di oggi le parole del professor Giuseppe Riva: “Questo protocollo ricorre alla realtà virtuale con un’esperienza che aiuta a gestire lo stress evitando di far ricadere gli effetti negativi su amici e familiari. È stato creato un ambiente virtuale, il Giardino segreto, che riproduce un giardino zen e all’interno offre una serie di meditazioni che aiutano a controllare le proprie emozioni e a ridurre il livello di stress”.

Il video come “auto-aiuto”, il percorso nel giardino segreto

 

I principi essenziali del protocollo Covid feel good, come usare al meglio il percorso nel Giardino segreto

Come indicato sul sito del progetto Covid feel good, ecco i punti fondamentali su cui riflettere per quanto riguarda la “meditazione nel Giardino segreto. Ad ogni giorno viene affidata una riflessione su un preciso aspetto con la definizione del problema, il compito e l’attività sociale da svolgere.

  • Giorno 1. Combattere la Ruminazione
  • Giorno 2. Risvegliare l’autostima
  • Giorno 3. Risvegliare la propria memoria autobiografica
  • Giorno 4. Risvegliare il tuo senso di comunità
  • Giorno 5. Risvegliare obietti e sogni
  • Giorno 6. Potenziare l’empatia
  • Giorno 7. Organizzare il cambiamento.

Per approfondire ogni singolo punto al dettaglio, ecco il pdf.

Il giardino segreto è un modo per migliorare il proprio benessere psicologico. Fuori dai soliti circuiti “compulsivi” dei social o del rimuginio costante sugli stessi pensieri. Senonaltro per capire davvero di che si tratta. Un giro nel giardino segreto è da farsi e accende fantasie. E chissà che non se ne scoprano delle belle.

Leggi anche

 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta