sabato, Maggio 15, 2021
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAmbienteEnergieIn America Latina il 70% di Rinnovabili Entro il 2030

In America Latina il 70% di Rinnovabili Entro il 2030

L’America Latina punta al 70% di rinnovabili entro il 2030: l’obiettivo più ambizioso a livello mondiale fino ad ora proposto. Il doppio addirittura, rispetto a quello deciso dall’Unione Europea. A rivelare tale importante progetto, è il ministro colombiano all’energia Fernanda Suarez in un’intervista all’agenzia stampa di Reuters.

Il Piano è stato infatti presentato giorni fa alle Nazioni Unite in occasione del Summit sul clima. La ministra Suarez avrebbe inoltre anticipato un’ulteriore partecipazione al patto anche da parte di Brasile e Panama che tuttavia, starebbero ancora soppesando la proposta.

Cile, Perù Ecuador, Costa Rica, Honduras, Guatemala, Haiti, Repubblica Dominicana e Colombia sono dunque pronti a raggiungere un grande obiettivo, lanciando anche un messaggio che sperano possa essere contagioso e convincente per altri paesi. Una proposta coraggiosa a livello regionale, quella dell’America Latina. Una di quelle che sempre più serviranno in futuro a fronteggiare l’enorme emergenza climatica che stiamo vivendo.

Inoltre, molti dei paesi dell’America Latina stanno risentendo notevolmente degli effetti dei cambiamenti climatici, nonostante abbiano contribuito essi stessi in minima parte alla loro comparsa. Rischio di inondazioni e maltempo devastante, saranno sempre più frequenti. Conseguenze che in qualche modo andranno arginate piuttosto che accettate con rassegnazione. L’America Latina reagisce così, puntando al 70% di rinnovabili entro il 2030.

“È l’obiettivo più ambizioso al mondo a livello di regione. In questo momento nove paesi hanno concordato questo piano e continueranno a convincerne altri a far parte di questo obiettivo prima del prossimo vertice” ha affermato Suarez.

America Latina per il 2030: progetto realizzabile?

Ma per quanto coraggioso sia tale progetto, bisogna tuttavia chiedersi se sia davvero realizzabile. Si tratta infatti di un piano ambizioso e difficile. Ma non impossibile. Con bassi consumi, incidenza dell’idroelettrico e fotovoltaico, ma anche con le nuove aste rinnovabili dell’America Latina, i 9 Paesi ce la potrebbero fare!

Obiettivo finale sarà quello di installare 312 GW rinnovabili entro il 2030, con il contributo della Colombia con 4 GW. Mentre l’obiettivo a breve termine da raggiungere entro il 2022 è di 1,5 GW di capacità rinnovabile attraverso le nuove aste eoliche e fotovoltaiche. Bisogna tener conto del fatto che si tratta di una Nazione con solo 80 MW di capacità rinnovabile attualmente installata. Parliamo dunque, di un grande salto per la regione.

Il sistema delle aste è stato parzialmente potenziato da quando l’Unidad de Planeacion Minero Energetica – un dipartimento del Ministero dell’energia, ha tentato di condurre la prima gara, a febbraio di quest’anno. Nel dettaglio i termini del contratto di acquisto dell’energia sono stati portati a 15 anni rispetto ai 12 iniziali e le autorità locali saranno obbligate a comprare l’energia rinnovabile prodotta.

L’America Latina è dunque attualmente il Paese con il progetto di transizione energetica più ambizioso del mondo. Un Piano che la regione spera possa essere d’esempio per il resto del globo. Un paese che sempre di più in questi anni, è diventato d’esempio in tal senso, puntando così sull’energia pulita.

Fonte: rinnovabili.it

Foto: Pixabay 

spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani in contatto

4,050FansLike
1,581FollowersFollow
6FollowersFollow
478FollowersFollow
spot_img

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia la tua email e rimani sempre aggiornato con le nostre news.
Qui la tua privacy è al sicuro, nessuna traccia di spam.

I PIù LETTI

spot_img