giovedì, Settembre 23, 2021
innovazione-ambiente-sostenibileinnovazione-ambiente-sostenibileinnovazione-ambiente-sostenibile
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAmbienteMobilitàMonopattini elettrici e sicurezza, le 10 regole di Lexgo

Monopattini elettrici e sicurezza, le 10 regole di Lexgo

Se qualcosa di buono questa emergenza sanitaria ha portato è stato, senza dubbio, l’utilizzo di mezzi di trasporto capaci di decongestionare il traffico e quindi inquinare meno le città, alleggerire l’utilizzo dei mezzi pubblici, ed apprezzare le potenzialità e le possibilità che l’alimentazione elettrica offre

Tutto questo ha portato a scegliere i monopattini elettrici come soluzione di mobilità alternativa.

L’imporsi forte ed improvviso di questi nuovi mezzi di trasporto ha però evidenziato una scarsa attenzione , se non disinteresse, alle regole strette che il loro utilizzo dovrebbe imporre. Una sorta di anarchia che ha portato, i meno responsabili, ad un uso dei monopattini elettrici in città sconsiderato e pericoloso.

Per questo Lexgo, una delle aziende leader nel mondo nella produzione di monopattini elettrici, ha voluto lanciare un decalogo per un uso responsabile dei monopattini: una guida consapevole in 10 regole per vivere la città in totale sicurezza, senza mettere a rischio l’incolumità di chi guida e di chi si imbatte in maldestri “piloti”.

Lexgo e il suo decalogo della sicurezza

Analizziamo le 10 voci:

 1 Devi avere almeno 14 anni di età compiuti

La guida di un monopattino elettrico soltanto se si è maggiorenni o minorenni ma avendo compiuto 14 anni. Non è necessario possedere patente di alcun tipo.

2 Indossare sempre il casco se non si hanno 18 anni

Se si è minorenni, fino al compimento della maggiore età, è obbligatorio indossare il casco per proteggersi da cadute e prevenire da altri eventi che possano danneggiare il proprio stato fisico. Il casco da utilizzare deve essere idoneo, cioè in grado di resistere allo scalzamento, di dimensioni adeguate e capace di assorbire gli urti.

3 Circolare su strade urbane, o extraurbane solo se presente una pista ciclabile

I monopattini elettrici possono circolare generalmente su strade urbane, dove di norma si spostano i velocipedi, e sulle strade extraurbane quando è presente una pista ciclabile. Una volta raggiunta la propria destinazione è importante non lasciare il monopattino parcheggiato in luoghi dove potrebbe essere di intralcio allo scorrimento del traffico, allo spostamento dei pedoni, davanti a cartelli di sosta vietata oppure in zone riservate ai disabili.

4 Circolare allineati su un’unica fila

È importante rispettare l’allineamento su di un’unica fila, affiancati al massimo solo a un altro monopattino. Mentre si guida, le braccia devono essere libere tenendo saldamente il manubrio con entrambe le mani. È consigliato non utilizzare il monopattino in caso di piogge forti.

5 Non superare il limite di 25 km/h

Il monopattino deve essere omologato a una velocità di 25 km/h, e non deve risultare elaborato.

6 Nelle zone pedonali, non superare il limite di 6 km/h

Alcuni monopattini non indicano nel display la velocità di percorrenza. Se ci si trova in una zona pedonale ed il monopattino non dispone di regolatore di velocità, si dovrà percorrere a piedi quel tratto di strada finché non si torna su strade urbane o piste ciclabili.

7 Per circolare nelle ore di buio occorre possedere luci anteriori e posteriori

Avere un monopattino dotato di luci anteriori e posteriori permette di individuare gli ostacoli sul proprio percorso durante le ore di oscurità e, in abbinamento agli accessori catarifrangenti che dovrai indossare, di essere visto dagli altri veicoli.

8 Apprendi le manovre di sicurezza esercitandoti in un luogo privato e non trafficato

Prima di circolare su strada, è buona cosa assicurarsi di aver imparato ad eseguire correttamente le manovre di sicurezza esercitandosi al meglio in un luogo non trafficato e magari privato.

9 Indossare il giubbino o le bretelle catarifrangenti

Ogni volta che ci si mette alla guida di sera, da mezz’ora dopo il tramonto, scatta l’obbligo di indossare un giubbino catarifrangente o le apposite bretelle.

10   Non trasportare altre persone sul monopattino, animali, bagagli oppure oggetti ingombranti

Il decreto Milleproroghe ha sostituito la legge del 27 dicembre 2019 che equiparava i monopattini elettrici alle biciclette. Questo significa che non si potrà portare a spasso né il cane né il gatto, né dare un passaggio ad un amico e nemmeno caricare una valigia, anche se il monopattino è omologato per il trasporto di un secondo passeggero.

Rischi da non sottovalutare

Si tratta, come è evidente, di regole semplici, di buon senso, che in ogni caso consentono di mettersi alla guida di un monopattino in totale sicurezza. Come riportato da Il Messaggero, lo scorso 22 settembre, solo nella città di Milano ed in soli tre mesi, da giugno a settembre, si sono contati oltre 150 incidenti con i monopattini elettrici. I dati, diffusi da Areu Lombardia, l’Agenzia Regionale di Emergenza Urgenza, mostrano con evidenza l’elevatissima percentuale di rischio.

Ricordiamo che Lexgo può contare su un ricco catalogo di modelli tra i quali scegliere il monopattino più adatto alle proprie esigenze. I modelli sono distribuiti in Italia da Concorde e in vendita presso Unieuro e Mediaworld – i più importanti player di mercato in fatto di distribuzione elettronica sul territorio italiano – Carrefour e Amazon.

Leggi anche

spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani in contatto

4,073FansLike
1,633FollowersFollow
6FollowersFollow
505FollowersFollow
spot_img
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI