Non ci stanchiamo mai di Parlare di riciclo (di carta e cartone)

Poiché è il mese che Comieco dedica al riciclo di carta e cartone, eccoci qua di nuovo a parlare di questo tema che aiuta noi e il pianeta a essere più puliti, recuperando invece di buttare, salvandoci tutti

0

Non ci stanchiamo mai di parlare di riciclo, stavolta di quello della carta, visto che marzo è dedicato a questo e ne abbiamo scritto qualche giorno fa. Questa è la seconda volta che Comieco dedica al mese della primavera una serie di iniziative, eventi, incontri tutti dedicati appunto al riciclo di carta e cartone, coinvolgendo i cittadini in prima persona, l’unico modo in fondo per avere successo in un mondo super inquinato.

Comieco, giusto per ricordarlo ai più distratti, è il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli imballaggi a base Cellulosica. La mission: trasformare il processo del riciclo in una catena virtuosa con al centro l’economia circolare che in Italia infatti è un settore che vale 88 miliardi di euro e impiega 575mila lavoratori (al momento, molti di più nell’immediato futuro, si spera). Nel nostro paese oggi (nonostante a parlare siano tante brutte notizie) si ricicla l’80% degli imballaggi cellulosici, una quantità pari a 10 tonnellate di macero al minuto. Sottolinea in proposito Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco: “L’apertura di tre nuove cartiere sul territorio nazionale, con una capacità di riciclo di circa 1,2 milioni di tonnellate, permetterà di gestire l’aumentata offerta di macero, garantendo così un importante sbocco interno al materiale raccolto dai Comuni. Gli ottimi risultati ottenuti nella raccolta differenziata, con quasi 3,3 milioni di tonnellate di carta e cartone raccolte nel 2017, pongono l’Italia ai primi posti in Europa e l’obiettivo fissato dall’Unione Europea di raccogliere 3,5 milioni di tonnellate annue entro il 2020 non sembra così lontano.”

Non ci stanchiamo mai di Parlare di riciclo (di carta e cartone)
Foto by Pixabay

Riciclo della carta: c’è pure un concorso!

Parlare di riciclo, con proposte, suggerimenti, è diventato anche un concorso, che si chiama non a caso “Idee a raccolta”, cui possono partecipare tutti, dando in particolare consigli su come ottimizzare la raccolta differenziata di carta e cartone nel proprio comune. Si possono inviare documenti di testo corredati o meno da elementi multimediali (illustrazioni, foto o video) all’indirizzo mail concorsi@comieco.org. L’ispirazione migliore, sia per originalità, sia per fattibilità, sarà premiata con un weekend per due persone in costiera amalfitana. Nella splendida cornice (è proprio il caso di parlare così davanti a tale meraviglia), ci sarà pure una visita guidata al Museo della Carta di Amalfi. I vincitori saranno coinvolti nella lavorazione della pregiata carta Bambagina di Amalfi cimentandosi nella realizzazione di fogli in carta a mano. Mica male, no?

Parlare di riciclo della carta… “sulla” carta

Tra le altre iniziative del Mese del riciclo di carta e cartone, un Premio giornalistico che premierà gli articoli e i servizi pubblicati nel semestre 1 marzo-30 agosto 2019, in cui il “racconto” della raccolta differenziata di carta e cartone sarà stato particolarmente incisivo. I lavori vanno inviati entro il 30 settembre sempre a concorsi@comieco.org. Il premio? Mille euro per ciascuna delle seguenti categorie: carta stampata, radio, televisione, testate giornaliste online/agenzie.

Riciclo è anche musica e arte

Non ci stanchiamo mai di Parlare di riciclo (di carta e cartone)
Foto by Pixabay

 

E poi c’è L’albero delle parole – Riciclo in musica dedicato in particolare alla bellissima e vulnerabile Genova: anche qui a parlare sono i giornali, non solo organi di informazione ma pure fonte di ispirazione artistica. Secondo l’idea di Marco Nereo Rotelli, che ha messo su il progetto, metamorfosi e rigenerazione sono due concetti che si sposano perfettamente con il ciclo del riciclo di carta e cartone. Da metà marzo, i cittadini di Genova sono invitati a portare i loro vecchi quotidiani in apposite isole di raccolta situate in ciascun municipio della città. Si conclude sabato 30 marzo, alle ore 18 a Palazzo Ducale, dove l’artista, insieme al regista Maurizio Gregorini, li trasformerà nell’Albero delle Parole sulle note di uno speciale Dj set curato dal musicista Alessio Bertallot.

Occhio al sito comieco.org: c’è il calendario aggiornato con tutti gli appuntamenti e le iniziative.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta