martedì, Marzo 21, 2023
15.6 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAmbienteInquinamentoUn sito “green” per salvare e rigenerare il fiume Sarno

Un sito “green” per salvare e rigenerare il fiume Sarno

Il sito SOSarno.it, nato per rendere i cittadini partecipi alla salvezza e alla rinascita del Sarno, uno dei fiumi più inquinati d’Italia e d’Europa, inviando segnalazioni in una costante azione di monitoraggio, ha intrapreso la via verso un web sostenibile.

SOSarno.it, ospitato dal server Seeweb, è riconosciuto “green” grazie alla certificazione della Green Web Foundation.

Il fiume Sarno si snoda per 24 chilometri tra le province di Avellino, Napoli e Salerno ed ha purtroppo il triste primato di essere uno dei fiumi più inquinati d’Italia e d’Europa.

Una vera e propria emergenza ambientale che coinvolge una popolazione che oscilla tra i settecentocinquantamila e il milione di abitanti. Lungo il suo percorso si trovano poli industriali agroalimentare e conciario, industrie necessarie per l’economia della zona, ma allo stesso tempo causa principale di inquinamento ambientale.

Il problema è pressante in tutta la zona, tanto più che influisce in modo drammatico sulla vita degli abitanti e sul loro stato si salute. È evidente la necessità di intervenire. Le iniziative non mancano e tra le tante ci piace segnalare il sito web SOSarno.it.

Come nasce l’idea del progetto: offrire ai cittadini un ruolo attivo nella lotta all’inquinamento

Nel mese di agosto del 2020, l’allora ministro dell’ambiente Costa, lanciò una nota, tramite comunicato stampa, nella quale invitava caldamente i cittadini a continuare nella loro opera di monitoraggio del fiume Sarno, continuando nella segnalazione di siti di particolare rischio ambientale.

Da qui nasce l’idea di SOSarno.it, uno strumento in grado di facilitare l’azione dei cittadini, attraverso uno spazio web facile ed intuitivo che richiede soltanto la compilazione e l’invio di un semplice form che, una volta verificato, sarà indirizzato agli organi competenti.

SOSarno.it nasce nel novembre del 2020 grazie allo stabiese Giuseppe Caruso, esperto di marketing e comunicazione, in collaborazione con la web agency ZuzùWork offre ai cittadini un modo semplice e accessibile per svolgere un ruolo attivo nella lotta all’inquinamento.

SOSarno.it è certificato sito “green”

Oltre all’enorme contributo che il sito può dare per salvaguardare l’ambiente e aiutare nella rinascita di una zona d’Italia ad alto tasso di inquinamento, va riconosciuto come SOSarno.it è ospitato da Seeweb, azienda che ha sposato la causa della transizione ecologica e che utilizza tecnologie “verdi” sui propri server.

SOSarno.it è dunque certificato dalla The Green Web Foundation, organizzazione internazionale che si occupa di spingere il mondo IT verso un maggior uso di energia rinnovabile.

Giuseppe Caruso, fondatore di SOSarno.it., ha sottolineato come: “Siamo fieri di aver ottenuto questa certificazione e di essere in grado di contribuire alla transizione ecologica del web. Speriamo che altri siti seguiranno il nostro esempio e che, un giorno, Internet funzionerà interamente con energie rinnovabili“.

La digitalizzazione non può anch’essa non prescindere dalla sostenibilità e dal rispetto per l’ambiente. SOSarno.it riconosciuto come come sito “green” è un passo importante in questa direzione, a dimostrazione che anche le piccole azioni possono avere un impatto significativo sulla salute del nostro pianeta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI