domenica, Marzo 3, 2024

Rome 10°C

Giornata Mondiale del Suolo 2023, suolo e acqua risorse vitali

Giornata Mondiale del Suolo 2023, suolo e acqua risorse vitali
Foto @Depositphotos_176099208_S

Suolo e acqua, fonte di vita al centro dell’edizione 2023 del World Soil Day. Occorre invertire la tendenza con azioni e politiche incisive e immediate.

“Suolo e acqua, risorse per la vita”. La Giornata Mondiale del Suolo 2023 mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza e sulla relazione tra suolo e acqua due elementi fondamentali per la sopravvivenza del nostro pianeta.

Le risorse del Pianeta, sovrasfruttamento

Oltre il 95% del nostro cibo proviene da queste due risorse fondamentali. L’acqua del suolo, vitale per l’assorbimento dei nutrienti da parte delle piante, tiene insieme i nostri ecosistemi. Questa relazione simbiotica è il fondamento dei nostri sistemi agricoli.

Le coltivazioni non esisterebbero senza suolo e acqua sani, necessarie per fornire le risorse indispensabili al nutrimento della popolazione mondiale che nel 2050 si prevede possa arrivare a toccare i dieci miliardi di persone.

È indispensabile quindi produrre di più consumando meno risorse naturali e con suoli vulnerabili.

Il Pianeta versa in condizioni globali che evidenziano quanto sia sovrasfruttato. A impoverire i terreni sono proprio degrado, disboscamento, impermeabilizzazione, desertificazione e erosione,

La Giornata Mondiale del Suolo detta anche World Soil Day – fissata il 5 dicembre dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2014 – cerca di sensibilizzare la popolazione mondiale rispetto al ruolo cruciale del suolo e alla sua gestione sostenibile.

L’Italia è il Paese europeo con la maggiore diversità di suoli.  Sono 25 i diversi tipi di suolo sul territorio italiano, rispetto ai 30 riconosciuti a livello globale dalla FAO.

A tale diversificazione si associa una biodiversità fino a dieci volte maggiore a quella degli altri Paesi europei.

Questa straordinaria biodiversità del suolo contribuisce attivamente a numerosi servizi ecosistemici, tra cui la formazione del suolo stesso e la sua capacità di fornire e trattenere acqua ed elementi nutritivi, la regolamentazione di parassiti e malattie delle piante, il sequestro o la movimentazione di contaminanti.

Giornata mondiale del suolo, la responsabilità delle attività umane sul suolo

A causa dei cambiamenti climatici e delle attività umane, i nostri suoli si stanno degradando, esercitando una pressione eccessiva sulle nostre risorse idriche. L’erosione sconvolge l’equilibrio naturale, riducendo le infiltrazioni d’acqua e la disponibilità per tutte le forme di vita.

Pratiche di gestione sostenibile del suolo, come la lavorazione minima, la rotazione delle colture, l’aggiunta di materia organica e le colture di copertura, migliorano la salute del suolo, riducono l’erosione e l’inquinamento e migliorano l’infiltrazione e lo stoccaggio dell’acqua.

Queste pratiche preservano inoltre la biodiversità del suolo, migliorano la fertilità e contribuiscono al sequestro del carbonio, svolgendo un ruolo cruciale nella lotta contro il cambiamento climatico.

Il consumo di suolo, prevalentemente legato alle dinamiche insediative e infrastrutturali, porta alla perdita, spesso irreversibile, di questa risorsa ambientale fondamentale, limitata e non rinnovabile.

I dati del Rapporto ISPRA 2023 evidenziano una continua crescita in Italia delle superfici artificiali che, negli ultimi anni, si sta intensificando.

Nell’ultimo anno si assiste, infatti, a un’importante e preoccupante accelerazione, con un aumento del 10% del consumo di suolo, rispetto ai dodici mesi precedenti.

Photo Credit: Depositphotos.

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter