giovedì, Dicembre 1, 2022
14.4 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAltroConsigli e SoluzioniGuerra al freddo, aiutiamo il nostro fisico a vincere

Guerra al freddo, aiutiamo il nostro fisico a vincere

Il vostro problema è di essere particolarmente freddolosi? Iniziamo a vedere come risolverlo

Conoscere il nostro fisico è fondamentale, sapere come stiamo e perché ci troviamo nella condizione di soffrire eccessivamente il freddo è importante. Ecco allora qualche semplicissimo consiglio per tentare di vivere un inverno senza morire di freddo

L’inverno che arriva non sarà il migliore possibile per chi è particolarmente freddoloso. Occorre prepararsi a risparmiare energia e ciò comporterà inevitabilmente un utilizzo contingentato dei nostri sistemi di riscaldamento.

Per alcune persone sopportare il freddo è spesso un’enorme sofferenza. Le cause di chi si presenta particolarmente sensibile alle basse temperature sono estremamente variabili. Possono ad esempio dipendere da problemi di salute, come ad esempio chi soffre di ipotiroidismo. Ancora chi soffre di una digestione difficile o di congestione e infiammazione intestinale, ad esempio la colite. Condizioni che favoriscono il convogliare maggiori quantità di flusso sanguigno nell’intestino, lasciando “scoperte” le parti in periferia come mani e piedi, che tendono a diventare fredde.

Sensibile al freddo è anche chi ha problemi di circolazione o ancora di anemia. Attenzione anche ad una condizione di stress eccessivo, tale da provocare una produzione costante di adrenalina e cortisolo, due ormoni che non fanno che aumentare la vasocostrizione, impedendo al sangue di fluire liberamente nel corpo. Meglio, infine, per chi soffre il freddo, ma in realtà è un buon consiglio per tutti, evitare un eccesso di alcol e fumo. Provocando la vasodilatazione inizialmente danno una sensazione di calore che, però, svanisce rapidamente aumentando la sensazione di freddo.

Ma è possibile trovare soluzioni naturali che permettano al nostro fisico di sopportare meglio il freddo dell’inverno? Certamente sì, cerchiamo di definire alcuni consigli, che ovviamente hanno un carattere generico e, come tali, da valutare singolarmente.

Cosa scegliere in alimentazione

Quello che mangiamo ha senza dubbio grande influenza nella reazione del nostro fisico al caldo e al freddo. Un’azione sicuramente riscaldante è data ad esempio dalle spezie, in particolare da alcune di esse. In inverno particolarmente indicate sono: la cannella, i chiodi di garofano, lo zenzero, il timo, il cumino e il pepe, utilizzato quest’ultimo con particolare moderazione.

Foto da Pixabay

Ugualmente ottimi sono la frutta secca e la frutta a guscio, ideali in particolare quale spuntino che contribuisce a scaldare l’organismo.

Assolutamente da evitare il peperoncino. L’idea che abbia un potere riscaldante è assolutamente sbagliata. Il calore che produce nel fisico si disperde rapidamente. Non è un caso il fatto che sia particolarmente utilizzato in paesi caldi.

Un buon consiglio è di evitare di mangiare cibi freddi da frigorifero, ad esempio formaggi come i latticini, preferendo al contrario formaggi stagionati. Limitare anche l’uso di sale e caffè. Se si vuole bere una bibita attenzione che non sia particolarmente fredda, meglio calda, pensiamo al piacere unico di una bella tazza di the bollente, o al massimo temperatura ambiente.

Cercare di combattere il freddo con ansia e stress

Come accennato l’eccesso di stress non aiuta il nostro fisico a sopportare il freddo. Buona regola è quindi cercare di alleviarlo ricorrendo a quei prodotti che la natura ci mette a disposizione.

Da utilizzare, ad esempio, piante adattogene che aiutano l’organismo ad affrontare le difficoltà della vita quotidiana particolarmente stressanti. Ottime sono la rodhiola rosea, l’ashwagandha e anche la maca che non hanno un’azione troppo forte e sono, in genere, ben tollerate, senza creare eccessiva eccitazione.

Un aiuto alla nostra circolazione

Sempre la natura ci aiuta anche se il nostro è un problema di circolazione che, inevitabilmente, fa sì che le nostre estremità, mani e piedi, risultino particolarmente fredde. Si consiglia a tale proposito un uso di mirtillo nero o vite rossa o ippocastano, in grado di migliorare la funzionalità circolatoria e rinforzare le pareti di vene e capillari, rendendo la circolazione più efficiente.

Alternanza tra docce fredde e calde

Diciamolo, soltanto l’idea che in pieno inverno si possa scegliere di farsi una doccia fredda già di per sé provoca brividi. In realtà, va detto, che utilizzare acqua troppo calda non ci aiuta nel combattere il freddo.

Ideale è infatti, nel corso di una doccia, alternare acqua calda ad acqua fredda che ha anche il vantaggio di agire in maniera benefica sulla circolazione.

Le docce fredde aiutano anche a trasformare il grasso bianco, quello dannoso per i nostri organi, in grasso bruno che invece è benefico, usato dal nostro organismo per le proprie funzioni metaboliche e che contribuisce a diminuire la sensazione di freddo.

Foto di Katrina_S da Pixabay

L’importanza di fare attività fisica contro il freddo

Una buona costruzione muscolare del nostro fisico aiuta sicuramente a soffrire meno i sbalzi termici, quindi è buona cosa un allenamento costante. Inoltre l’attività fisica aiuta la circolazione sanguigna ed una migliore ossigenazione dell’organismo, anche nelle estremità.

Aiutiamo un’eventuale anemia

Se ci troviamo a soffrire di anemia, condizione che influisce nel mal sopportare il freddo, una buona cosa è quella di intervenire con un integratore che possa fare fronte alla carenza. Buona norma è controllare i valori della vitamina B12, perché oltre ad essere indispensabile per produrre i globuli rossi e quindi evitare la mancanza di ferro, permette anche di contrastare la sensazione di freddo eccessivo.

Vestirsi in modo adatto

Può sembrare scontato e inutile da ricordare, ma per combattere il freddo è fondamentale come ci vestiamo. Ad esempio, l’importanza di tenere bene al caldo i nostri piedi, utilizzando per questo calzini pesanti, due se serve, e scarpe adeguate. Ben coperto dovrà essere anche il nostro collo, al riparo con una sciarpa o un maglione a collo alto, ciò eviterà che il freddo si insinui e vada a raffreddare il resto del corpo. Da consigliare infine l’utilizzo di canottiere termiche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI