Piccoli guardiani a difesa del mare e delle isole

Marevivo, con il contributo di MSC Crociere, lancia il progetto “Delfini guardiani”. I giovani studenti delle scuole primarie e secondarie delle Isole Minori (Eolie, Egadi ed Elba) saranno accompagnati in un percorso didattico finalizzato a trasmettere i valori di tutela e salvaguardia dell’ambiente, del mare e del territorio. Diventeranno così “Guardiani dell’isola”

0

Piccoli guardiani a difesa del mare e delle isole. I bambini di oggi saranno gli uomini di domani e una corretta educazione ambientale è fondamentale per avere cittadini consapevoli. L’investimento sulle nuove generazioni diventa quindi un imperativo. I programmi di studio all’interno delle scuole trattano ancora in maniera approssimativa i temi ambientali, anche se si vanno sensibilizzando gli studenti su tematiche importanti quali la necessità di tutelare il nostro patrimonio ecologico ad esempio combattendo l’uso delle plastiche, favorendo una più efficace raccolta differenziata dei rifiuti ed una migliore efficienza energetica.

Occorre dire che il Ministro Costa si è recentemente attivato per il lancio di un  Piano nazionale per l’Educazione ambientale nelle scuole italiane, del quale noi di GPNews vi abbiamo dato notizia, per offrire agli studenti un programma concreto ed organico, che non sia affidato soltanto alle sensibilità di qualche istituto o di qualche docente.

Marevivo e i “Delfini guardiani”

Fra le varie organizzazioni che si occupano di ambiente, al tema si è mostrata particolarmente attenta Marevivo. Infatti, grazie alla collaborazione di MSC Crociere, ha dato il via al progetto “’Delfini Guardiani’ alle Eolie, alle Egadi e all’Elba”, un’iniziativa di educazione ambientale rivolta alle classi delle scuole primarie e secondarie delle Isole Minori Italiane sulla tutela dell’ecosistema marino. L’iniziativa gode del patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di Federparchi, del CUTFAA (Comando unità per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare) e può contare sulla collaborazione della Marina Militare e del Corpo delle Capitanerie di Porto.

Piccoli guardiani a difesa del mare e delle isole (Foto Marevivo)

L’iniziativa coinvolgerà circa 700 studenti degli Istituti Comprensivi “Lipari”, “Lipari 1”, “A. Rallo” e “Portoferraio” che grazie alla sensibilità e all’impegno dei propri dirigenti scolastici e docenti potranno iniziare o proseguire un percorso didattico finalizzato a diffondere la cultura della sostenibilità e trasmettere i valori di tutela e salvaguardia dell’ambiente ai futuri “guardiani” delle Isole Minori.

Gli operatori di Marevivo, in collaborazione con insegnanti, esperti locali e istituzioni, accompagneranno i bambini di Lipari, Vulcano, Salina, Panarea, Stromboli, Alicudi, Filicudi, Favignana, Marettimo, Elba alla scoperta del proprio territorio e del mare.

Eolie e Egadi

Alle Eolie e alle Egadi le attività si concentreranno sulla conoscenza della propria isola dal punto di vista della biologia marina, del rapporto fra uomo e mare, delle problematiche ambientali attraverso la simulazione di scavi archeologici e dei pericoli che minacciano la flora e la fauna marina, incontri di approfondimento sui fenomeni vulcanici e laboratori di riqualificazione urbana, grazie ai quali gli alunni avranno la possibilità di migliorare gli spazi pubblici della propria isola.

Elba

All’Elba i bambini del plesso Casa del Duca di Portoferraio saranno coinvolti in uscite e attività sul territorio che consentiranno loro di scoprire le meraviglie del mare e della spiaggia, visitare i fari, intervistando coloro che in queste strutture hanno lavorato per anni, studiare la flora dell’isola per poter raccogliere campioni per la composizione di colori a base vegetale e minerale, uscire a bordo di motovedette della Capitaneria di Porto, per affrontare con gli uomini e le donne della Guardia Costiera i temi della legalità e della sicurezza in mare.

Piccoli guardiani a difesa del mare e delle isole

Insegnare un futuro sostenibile

Un progetto, come spiegato dal presidente di Marevivo Rosalba Giugni, “che  intende educare i più piccoli ad essere delle vere e proprie sentinelle della propria isola. Diventare un Delfino Guardiano significa conoscere e proteggere il proprio territorio. Ai più piccoli insegniamo che salvaguardare oggi il loro habitat servirà a garantirgli un futuro sostenibile. Alle lezioni teoriche seguiranno anche azioni pratiche, ricerche sul campo, in modo che possano capire il vero valore della natura, averne consapevolezza e agire in modo da contrastarne il degrado”.

Per ribadire poi l’importanza e il ruolo che Aree Marine Protette e Parchi Nazionali ricoprono nella protezione e valorizzazione del mare e del territorio, gli alunni avranno modo, durante il percorso didattico, di conoscere ed approfondire le attività portate avanti dall’AMP Isole Egadi e dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.

Alla fine del percorso ai partecipanti verrà dato il distintivo di “guardiani dell’isola”, che gli consentirà di recarsi senza accompagnatori adulti dal sindaco del Comune o dal Comandante della Capitaneria di Porto per segnalare eventuali situazioni critiche o esempi di buone pratiche.

Piccoli guardiani a difesa del mare e delle isole (Foto Marevivo)

Leonardo Massa, Country Manager Italia di MSC Crociere, ha voluto ribadire l’enorme valore educativo dell’iniziativa: “Con il sostegno di questo progetto intendiamo investire sulle nuove generazioni, in particolare i giovani che domani lavoreranno a contatto con il mare, per far crescere la loro sensibilità verso i temi ambientali e creare in loro una coscienza diffusa che possa contribuire a quel cambiamento di rotta indispensabile per proteggere un ecosistema fragile e prezioso come quello marino”.

Il progetto gode anche del patrocinio dell’Assessorato regionale del territorio e dell’ambiente della Regione Sicilia, dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, dell’AMP Isole Egadi, dei Comuni di Favignana, Leni, Lipari, Malfa, Portoferraio e Santa Marina Salina e del sostegno tecnico del gruppo Siremar (Caronte&Tourist e Liberty Lines). All’isola d’Elba il progetto è patrocinato e sostenuto anche dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.

Lascia una risposta