TEDxRoma con Society 5.0, A Human Centric Future

La 6° edizione di TEDxRoma con il titolo “Society 5.0 – A Human Centric Future”, tornerà nella capitale italiana presso il Roma Convention Center “La Nuvola”, il 4 maggio. Durante l’evento, 18 speakers internazionali ed italiani, affronteranno per la prima volta in Italia, il concetto di Society 5.0, la società del futuro

0

Il 4 maggio, presso il Roma Convention Center “La Nuvola”, tornerà la 6° edizione di TEDxRoma con il titolo “Society 5.0 – A Human Centric Future”. Sul palco del TEDxRoma saliranno 18 speakers internazionali e italiani che per la prima volta in Italia, affronteranno il concetto di Society 5.0: la società del futuro, l’evoluzione di quella nostra stessa società che sempre di più si dirige verso un uso consapevole delle tecnologie di frontiera e nella quale sorgono nuove problematiche da affrontare.

Problematiche da risolvere attraverso soluzioni che l’uomo può trovare, ponendosi però nuovamente al centro di scelte in diversi ambiti come quello sociale, economico e culturale; ambiti che non potranno più esser pensati, oggi e in futuro più che mai, se non in relazione a una nuova forma di progresso tutt’ora da comprendere e da inventare.

L’evento che ogni anno riunisce le menti più brillanti nei campi della tecnologia, dell’economia, entertainment e del design, vedrà come tema centrale, la trasformazione digitale della nostra specie, la quale porterà a riflessioni fondamentali su come dovrà essere questa società del futuro.

Trasformazione che vede fiorire, oggi e sempre di più in futuro, una società nella quale economia e sociale non potranno che essere elementi indissolubilmente interconnessi tra loro e nella quale l’uomo deve stare al centro di scelte e di obiettivi.

“La trasformazione digitale della nostra specie è oggi il tema centrale su cui porsi le domande e orientare le scelte di come dovrà essere la società del futuro. Si sente sempre più la necessità di esplorare queste sfide per fronteggiare le derive sociali ed economiche del nostro tempo. Intelligenza Artificiale, tecnologie esponenziali e di frontiera saranno la base abilitante per la risoluzione dei problemi sociali e il sistema uomo-macchina deve essere ripensato per rimettere l’uomo al centro degli obiettivi e delle scelte”, afferma Emilia Garito, esperta di Open Innovation e Intelligenza Artificiale, curatrice di TEDxRoma e fondatrice di Quantum Leap IP.

TEDxRoma con Society 5.0, A Human Centric Future

“È quindi necessaria la collaborazione tra soggetti con missioni e finalità diverse, ovvero Ricerca, PMI e Industria che in maniera bilanciata e sostenibile possano creare una base di competenze multidisciplinari tali da abilitare una società uomo-centrica. La Società 5.0, dunque, non dovrà più basarsi sulla produzione di beni fine a sé stessi, bensì sulla definizione delle soluzioni e dei bisogni reali dell’individuo. E anche le aziende non potranno più prescindere da un chiaro obiettivo etico se vogliono essere parte di una società in cui economia e sociale saranno elementi sempre più interconnessi tra loro”.

Society 5.0, la società del futuro?

Quali dinamiche si dovranno creare nel rapporto tra l’uomo e la sua estensione artificiale? Chi dovrà condurre le scelte e orientare gli impatti del progresso del XXI secolo? Quale sarà il ruolo dell’uomo in questa trasformazione vertiginosa e inarrestabile? E soprattutto la nuova società, digitale e accelerata, complessa e ineguale, ignara del passato e protesa verso la corsa al futuro, saprà porre l’uomo e la sua specie di nuovo e costantemente al centro delle scelte? Questi i quesiti ai quali esperti provenienti da tutto il mondo, proveranno a dare risposta.

Domande che portano a riflettere sull’uomo come centro dell’universo, un universo che oggi è quello tecnologico, al centro del quale dev’essere posto l’uomo come vero e proprio protagonista, con problemi reali e bisogni da risolvere attraverso quella stessa tecnologia che può essere eticamente pensata e utilizzata a suo favore e non contro o indipendentemente da esso.

La centralità dell’essere umano nell’universo che torna ad essere tema fondamentale di riflessione a 500 anni dalla creazione dell’uomo vitruviano di Leonardo da Vinci. Una centralità che va ripensata e riposta come priorità per poter guardare al futuro.

Gli esperti

Gli esperti che calcheranno il palco di TEDxRoma saranno provenienti da tutto il mondo: India, Emirati Arabi, Giappone, USA, UK, Europa e Italia. Ma molte saranno anche le donne che quest’anno parteciperanno all’evento, tra le quali la scienziata Kate Devlin; l’ex membro esecutivo del Consiglio per la Politica Scientifica e Tecnologica giapponese Yuko Harayama; Aya Sadder, manager di Intelak, il primo incubatore nel campo di aviazione, viaggi e turismo negli Emirati Arabi; Joana Baptista, la diciassettenne già fondatrice di tre start up, un tech podcast e una rivista di economia; l’antropologa Judie Aubel; le italiane Deborah Tramentozzi, studentessa di lettere classiche, che unisce il suo amore per l’arte a sfide creative e innovative e la psicologa Silvana Rigobon studiosa dell’interazione del ciclo mestruale nel comportamento delle donne.

Interverranno esperti di diversi settori tra Drew Silverstein, fondatore di Amper Music; l’economista indiano Ashoka Mody; il biologo e ricercatore scientifico Lewis Dartnell, esperto di astrobiologia e della vita microbica su Marte; l’esperto Blockchain e criptovalute Matthew Gardiner; il biologo evoluzionista Menno Schilthuizen. Tra gli italiani Stefano Andreoli, autore TV e fondatore di Spinoza, blog di satira politica e Vincenzo Nigro, scienziato e professore genetista presso l’Università di Napoli “L. Vanvitelli”.

Un’occasione importante, dunque, quella della 6° edizione di TEDxRoma, per guardare al futuro in maniera più consapevole, e non impreparati di fronte agli strumenti che la grande innovazione tecnologica ci ha permesso di avere. Strumenti che possono essere pensati ed utilizzati a favore dell’uomo, mirando alla crescita, alla costruzione e al progresso vero e proprio. Eticamente e non a prescindere da lui o a suo sfavore.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta