Acqualagna torna a celebrare il suo tartufo bianco

Si apre domenica 28 ottobre, e proseguirà per i due successivi fine settimana, la 53° Fiera Nazionale del Tartufo di Acqualagna. Un’occasione imperdibile per gustare il prezioso e profumato tubero, tra eventi e appuntamenti che esaltano un patrimonio dell’economia e della cultura gastronomica della zona.

0

Si apre domenica 28 ottobre la 53° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna. Nel cuore dell’Appennino marchigiano, in provincia di Pesaro e Urbino, nella splendida cornice della Riserva naturale della Gola del FurloAcqualagna è un vero giacimento tartufigeno e detiene il primato italiano nella vendita del tartufo. Qui si concentrano, infatti, i due/terzi della produzione nazionale, destinati nei luoghi più lontani e diversi del mondo.

Per un totale di sette giorni (28 ottobre e 1, 2, 3, 4, 10 e 11 novembre) Acqualagna si apre ai visitatori italiani e stranieri invitandoli ad  immergersi in una tradizione secolare attraverso: la grande mostra mercato, il salotto da gustare, cooking show con chef stellati, esibizioni, sfide tra vip in cucina, spettacoli e degustazioni, percorsi, mostre, laboratori didattici e creativi per adulti e bambini, esperienze sensoriali, visive e olfattive insieme a momenti di grande passione celebrando il sapore unico del tartufo bianco pregiato,

Acqualagna torna a celebrare il suo tartufo bianco

Piazza Enrico Mattei sarà l’anima pulsante della festa  con gli stand dei commercianti di tartufo fresco e dei ristoratori alle prese con ricette prelibate.  Altre mete imperdibili sono il Palazzo del Gusto, antica dimora restaurata e utilizzata come base per gli itinerari del gusto della Repubblica Gastronomica di Acqualagna, dove il cibo di qualità è protagonista indiscusso. Il palazzo è sede di degustazioni enologiche e birre artigianali da abbinare all’Olio DOP di Cartoceto, il Prosciutto di Carpegna, la Casciotta di Urbino, i salumi del Nino e, ovviamente, l’immancabile tartufo nero e bianco di Acqualagna.

All’interno del Salotto da gustare si apre un palcoscenico esclusivo e un’importante occasione di conoscenza del tartufo attraverso l’aiuto di validi esperti. Sono i Cooking show con protagonisti affermati chef , personaggi delle televisione e del mondo della cucina, il tutto reso divertente grazie a simpatiche sfide ai fornelli di personaggi noti che vestiranno per un giorno i panni dei cuochi. Ospiti affezionatissimi sono due ambasciatori di Gambero Rosso: Giorgione (Orto e Cucina) e Max Mariola che fanno tappa ogni anno ad Acqualagna.

Acqualagna torna a celebrare il suo tartufo bianco

Le giornate di festa rappresenteranno anche un’occasione unica per vivere l’appassionante ricerca del tartufo, scoprirne i segreti, gli aneddoti con i tartufai di Acqualagna che guideranno i turisti all’interno delle tartufaie con i loro cani per simulare la caccia all’oro bianco. Un’esperienza che potranno vivere anche i bambini dai 4 ai 14 anni in pieno centro, dove sorge il Parco della Repubblica. Ai bambini saranno consegnati vanghino e giubbottino del tartufaio. Trovare il tartufo è diventato anche un gioco da tavolo. Si chiama Dig It Out ed è stato inventato da tre giovani acqualagnesi (THM Games).

Acqualagna torna a celebrare il suo tartufo bianco

Lascia una risposta