domenica, Giugno 20, 2021
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAgrinotizieColdiretti, sicurezza alimentare: controlli efficienti su importazioni irregolari

Coldiretti, sicurezza alimentare: controlli efficienti su importazioni irregolari

I Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare, nell’ambito dell’operazione Scarlatto, hanno mandato a monte l’importazione dall’Egitto di semilavorato di pomodoro non conforme alle prescrizioni. Coldiretti afferma, in Italia oltre otto prodotti su dieci pericolosi per la sicurezza alimentare provengono dall’estero, i controlli si confermano efficaci

Coldiretti prosegue con l’allarme sulle importazioni irregolari di cibi di bassa qualità con il rischio che vengano spacciati come Made in Italy.
I Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare di Salerno hanno sequestrato, nell’ambito dell’operazione Scarlatto due, un quantitativo record di a 821mila chili di semilavorato di pomodoro non conforme alle prescrizioni, per un valore di un milione di euro.

Il sequestro di concentrato di pomodoro proveniente dall’Egitto risulterebbe, secondo le indagini, largamente contaminato da pesticidi secondo quanto afferma la Coldiretti sulla base di quanto indicato dai Carabinieri.

Il prodotto, conservato in fusti da 250 chili, era in attesa di essere lavorato e confezionato in barattoli e tubetti per essere venduto sugli scaffali come doppio o triplo concentrato di pomodoro. In una zona come la Campania, considerata una delle aree più importanti per la produzione del pomodoro. si tratterebbe di un danno per i consumatori, che acquistano un prodotto non in regola, e per i produttori locali.

L’operazione segue di poche settimane il sequestro di migliaia di tonnellate di concentrato di pomodoro straniero inserito nel ciclo produttivo come pomodoro 100% toscano. Nel primo bimestre del 2021 si conferma l’allarme per l’aumento delle importazioni in Italia di derivati di pomodoro del 23% soprattutto dalla Cina, ma il dato preoccupante riguarda i quantitativi che sono però praticamente raddoppiati per i prodotti che arrivano dall’Egitto (+83%) rispetto allo scorso anno.

Coldiretti, controlli efficaci

L’operazione è stata presentata il 7 giugno all’indomani della Giornata Mondiale Onu della Salubrità Alimentare, promossa da Fao e Oms. Secondo Coldiretti, l’Italia che si classifica tra i Paesi più sicuri al mondo.

Dai dati riportati da Coldiretti, nel 2020 in Italia si sono verificati 297 allarmi alimentari sulla base delle elaborazioni del sistema di allerta Rapido (Rassf), di questi, solo 51 (17%) hanno riguardato prodotti con origine nazionale, 146 provenivano da altri Stati dell’Unione Europea (49%) e 100 da Paesi extracomunitari (34%).

In pratica, oltre otto prodotti su dieci pericolosi per la sicurezza alimentare provengono dall’estero. Un risultato ottenuto anche alla battaglia per la trasparenza della Coldiretti che ha portato tra l’altro all’entrata in vigore dell’obbligo di indicare in etichetta l’origine per pelati, polpe, concentrato e altri derivati del pomodoro sui prodotti come conserve e salse, oltre al concentrato e ai sughi, che siano composti almeno per il 50% da derivati del pomodoro.

Leggi anche

spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani in contatto

4,061FansLike
1,601FollowersFollow
6FollowersFollow
483FollowersFollow
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia la tua email e rimani sempre aggiornato con le nostre news.
Qui la tua privacy è al sicuro, nessuna traccia di spam.

I PIù LETTI