Made in Italy, al via accordo tra Enpaia e Università Campus bio-medico Roma. Obiettivo: accrescere la qualità del cibo

Nell’accordo più collaborazione tra le aziende dell’agroalimentare italiano e la ricerca scientifica, per accrescere la qualità del cibo made in Italy, implementare gli scambi di conoscenze ed esperienze e dare agli studenti la possibilità di conoscere da vicino le realtà produttive del settore agroalimentare italiano tramite un contatto diretto, arricchendo di un valore aggiunto l’esperienza di formazione

0

La collaborazione tra la Fondazione Enpaia (Ente Nazionale di Previdenza per gli Addetti e per gli Impiegati in Agricoltura) e l’Università Campus Bio-Medico di Roma ha preso il via.

L’obiettivo è svolgere attività di ricerca scientifica e sviluppare didattiche complementari alla formazione culturale di studenti e laureati dell’Ateneo nonché di dipendenti, soci e iscritti di Enpaia, anche attraverso l’organizzazione di programmi formativi in linea con gli attuali scenari e le più rilevanti esigenze del settore dell’Agricoltura.

Alla firma  presenti per l’Università Campus Bio-Medico di Roma il Rettore Raffaele Calabrò, la Preside della Facoltà di Scienze e Tecnologie per l’Uomo e per l’Ambiente, Laura De Gara e il Direttore Generale della Campus Bio-Medico SpA, Domenico Mastrolitto, insieme al Presidente Giorgio Piazza e al Direttore Generale Roberto Diacetti per la Fondazione Enpaia.

Made in Italy, al via accordo Enpaia, Università Campus bio medico Roma: obiettivo accresce la qualità del cibo

Enpaia. l’accordo un passo avanti per l’agroalimentare italiano

“L’accordo tra Ucbm ed Enpaia è un passo in avanti importante per accrescere gli scambi di conoscenze ed esperienze tra mondo universitario e mondo delle imprese agroalimentari – ha sottolineato il rettore prof. Raffaele CalabròVogliamo dare ai nostri studenti la possibilità di conoscere da vicino le realtà produttive del settore agroalimentare italiano e crediamo che solo un contatto diretto con le aziende possa dare un valore aggiunto alla loro esperienza di formazione. D’altra parte è fondamentale che il mondo produttivo possa trovare nella ricerca universitaria un punto di riferimento su temi come la sostenibilità ambientale, la bioeconomia circolare o la riduzione degli sprechi per innovare le produzioni e accrescere la qualità di un patrimonio unico quale è l’agroalimentare italiano”.

L’accordo si inserisce nell’ambito di un più ampio rapporto di partnership tra i due Enti, che ha già portato, lo scorso luglio, alla sottoscrizione di una convenzione per l’assistenza sanitaria con il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico a beneficio della Fondazione Enpaia.

Più ricchezza per il territorio

Per il presidente di Enpaia, Giorgio Piazza: “Quello firmato con l’Università Campus Bio-Medico di Roma è un accordo molto importante, che porterà rilevanti risvolti per il mondo dell’agricoltura. Creare dei percorsi di interscambio, che ci consentono di accedere a livelli di conoscenza molto alta, rappresenta per le imprese agricole, iscritte alla Fondazione Enpaia, un vantaggio competitivo notevole, capace di generare ricchezza sul territorio. Per tale ragione, sono certo che il rapporto con il Campus Bio-Medico si ripercuoterà positivamente su tutta filiera agricola, aiutando altresì gli agricoltori in una gestione più efficace delle loro imprese”.

Fondazione Enpaia, da maggio 2020 è divenuta uno dei principali soci azionisti della Campus Bio-Medico SpA, soggetto Promotore dell’Università Campus Bio-Medico di Roma.

 

 

 

 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta