martedì, Dicembre 6, 2022
12.4 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAmbienteParte da Prato il Manifesto per l’Ambiente e la vivibilità del Pianeta

Parte da Prato il Manifesto per l’Ambiente e la vivibilità del Pianeta

Un progetto concreto per contribuire al conseguimento degli obiettivi dell’Agenda 2030, punto di riferimento nelle politiche cittadine di sviluppo sostenibile

L’Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili (ANTER) presenta il Manifesto per l’Ambiente, un decalogo di impegni che, attraverso la sottoscrizione, lega cittadini, aziende e istituzioni con l’obiettivo di portare avanti azioni concrete per la vivibilità del pianeta

Presso la sede del Comune di Prato, alla presenza del Sindaco Matteo Biffoni, ANTER, l’Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili, ha presentato lo scorso 19 luglio il Manifesto per l’Ambiente.

Con questo documento ANTER, primo firmatario, sottoscrive il proprio impegno per l’Italia a perseguire una serie di obiettivi e invita cittadini, aziende e Istituzioni a partecipare a questo grande progetto e a supportarlo apponendo la propria firma.

Sin dalla sua nascita nel 2009, ANTER ispira le sue scelte etiche alle finalità, ai valori e ai principi di tutela ambientale e dell’economia verde promuovendo lo sviluppo e l’utilizzo di energie pulite prodotte da fonti rinnovabili non inquinanti, e nel corso dei suoi primi 13 anni ha raccolto l’adesione di oltre 300.000 persone.

Da 13 anni è impegnata nella realizzazione di iniziative e progetti volti ad educare al rispetto per l’ambiente e alla conoscenza delle energie rinnovabili le nuove generazioni.

Dal 2014, infatti, è presente nelle scuole italiane con progetti di formazione: ha all’attivo oltre 5.000 eventi e 225.000 bambini formati con il progetto educativo ambientale “Il Sole in Classe”, inserito dal MIUR nella circolare che segnala alle scuole i progetti da svolgere nell’ora di educazione. Nel 2016, con il Progetto “SalviAmo il respiro della Terra” ha presidiato 1000 piazze in tutta Italia, diffondendo in maniera capillare i contenuti relativi all’inquinamento atmosferico e alla qualità dell’aria, e ha promosso uno studio in collaborazione con l’Università di Cassino sulle polveri sottili in ambienti indoor ed outdoor.

Foto per gentile concessione dell’Ufficio Stampa Anter, JABA Communication

Il Manifesto per l’ambiente è un progetto concreto per contribuire al conseguimento degli obiettivi dell’Agenda 2030, punto di riferimento per noi nelle politiche cittadine di sviluppo sostenibile – ha sottolineato il sindaco di Prato Matteo Biffoni –. Sono felice che ANTER faccia partire questa iniziativa proprio dal nostro territorio, coinvolgendo innanzitutto i ragazzi delle scuole ma anche aziende e cittadini. Solo con un cambio fattivo delle politiche locali e dell’impegno di tutta la comunità si possono raggiungere obiettivi globali, promuovendo azioni per ridurre l’impatto ambiuentale e sviluppare l’utilizzo di energie sostenibili e rinnovabili. Le emergenze degli ultimi mesi, da quella idrica a quella energetica, sono un forte campanello d’allarme e impongono a tutti, a ogni livello, un cambio di passo importante. Noi ci siamo”.

Necessario lavorare con la giusta strategia sulle energie rinnovabili per raggiungere gli obiettivi dell’agenda 2030, con benefici per l’ambiente e sotto il profilo economico – ha aggiunto Simone Calamai, sindaco di Montemurlo. L’evento organizzato da Anter è l’occasione per discutere in modo approfondito di questi temi e creare sempre più consapevolezza“.

I temi indicati nel Manifesto sono stati poi approfonditi nel corso dell’evento “IL BEL PAESE… RINNOVABILE, SOSTENIBILE E RESPIRABILE” ospitato a Montemurlo, in provincia di Prato, presso Villa Rainone, e durante il quale si sono confrontati esperti, istituzioni e il pubblico presente e una rappresentanza degli ambasciatori green di ANTER.

Se nei prossimi anni riusciremo ad attuare con efficacia la transizione ecologica, energetica e culturale, sarà possibile evitare gli effetti nefasti del surriscaldamento globale e i nostri figli potranno vivere nel benessere e in armonia con la natura – ha dichiarato il Presidente di ANTER Alessandro Giovannini –. Per  transizione culturale, un tema a me caro che figura nel Manifesto, intendo un cambiamento di mentalità e di abitudini a livello individuale, collettivo e istituzionale, maggiori risorse dedicate all’educazione e sensibilizzazione dei giovani, alla formazione scolastica e professionale, alla cultura, al mondo della ricerca, alle energie rinnovabili, all’innovazione, alle tecnologie verdi in grado di creare posti di lavoro qualificati e soprattutto un maggiore sforzo per comprendere la complessità dei problemi contemporanei”.

Dalla sua nascita l’associazione ha potuto contare sul sostegno della rete d’imprese NWG New World In Green – l’ecosistema del mondo NWG, costituito dalle aziende NWG Energia, NWG Italia e NWG Academy – che racchiude e rappresenta la filosofia, i valori e gli obiettivi della rete, e che ha creduto fortemente nei valori dell’Associazione, supportandone le attività.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI