La Mediterranea è la migliore dieta al mondo

Coldiretti, con vanto tutto italiano, informa che in occasione del “best diet ranking 2019”, elaborato dal media statunitense U.S. News & World Report, la Dieta Mediterranea è stata eletta la migliore a confronto con 41 differenti regimi alimentari. Un ulteriore riconoscimento dopo che, nel 2010, è stata iscritta nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità dell’Unesco

0

La Mediterranea è la migliore dieta al mondo. Frutta, verdura, cereali integrali, fagioli, noci, legumi, olio d’oliva, erbe aromatiche e spezie; e poi ancora pesce e frutti di mare almeno un paio di volte a settimana; e pollame, uova, formaggio e yogurt con moderazione, risparmiando dolci e carne rossa per occasioni speciali. Non è vietato un bicchiere di vino rosso. L’importante, però, è che ogni singolo individuo mantenga sempre il proprio fisico in attività. Ecco i cardini alimentari della dieta mediterranea, quella che è stata decretata migliore dieta al mondo del 2019 davanti alla dash e alla flexitariana.

A renderlo noto è Coldiretti sulla base dei risultati del best diet ranking 2019 elaborato dal media statunitense U.S. News & World Report, noto a livello globale per la redazione di classifiche e consigli per i consumatori. La dieta mediterranea ha vinto la sfida tra 41 diverse alternative con un punteggio di 4,2 su 5 grazie agli effetti positivi sulla longevità e ai benefici per la salute, tra cui perdita e controllo del peso, salute del cuore e del sistema nervoso, prevenzione del cancro e delle malattie croniche, prevenzione e controllo del diabete.

La Mediterranea è la migliore dieta al mondo

La dieta mediterranea è un vanto ed vero un tesoro del Made in Italy e ha consentito all’Italia di conquistare con ben il 7% della popolazione, il primato della quota più alta di ultraottantenni in Europa davanti a Grecia e Spagna, ma anche una speranza di vita che è tra le più alte a livello mondiale ed è pari a 80,6 per gli uomini e a 85 per le donne.

La Mediterranea è la migliore dieta al mondo (Foto Pixabay)

Coldiretti ha illustrato i risultati finali evidenziando come Il primato generale della dieta mediterranea è stato ottenuto grazie al primo posto in ben cinque specifiche categorie: prevenzione e cura del diabete, mangiare sano, benefici per il cuore, componenti a base vegetale e facilità a seguirla. A contendere la vittoria della dieta mediterranea sul podio sono state quella dash contro l’ipertensione che si classifica al posto d’onore e la flexiteriana, un modo flessibile di alimentarsi. Al quarto posto la dieta mind che previene e riduce il declino cognitivo e la storica dieta ipocalorica weight watchers.

La dieta mediterranea, tra l’altro, non è nuova a riconoscimenti internazionali. Infatti il 16 novembre 2010 è stata iscritta nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità dell’Unesco. Sottolinea Coldiretti che l’apprezzamento mondiale per la dieta mediterranea si deve agli studi dello scienziato americano Ancel Keys che per primo ne ha evidenziato gli effetti benefici dopo aver vissuto per oltre 40 anni ad Acciaroli di Pollica nel Cilento in provincia di Salerno. Dopo decenni di indagini giunse alla conclusione che l’alimentazione a base di pane, pasta, frutta, verdura, moltissimi legumi, olio extra-vergine di oliva, pesce e pochissima carne era la responsabile dello straordinario effetto benefico sulla popolazione locale.

La Mediterranea è la migliore dieta al mondo (Foto Pixabay)

Il nuovo riconoscimento rappresenta anche – precisa la Coldiretti – una risposta ai bollini allarmistici fondati sui componenti nutrizionali che alcuni Paesi, dalla Gran Bretagna al Cile, stanno applicando su diversi alimenti della dieta mediterranea sulla base dei contenuti in grassi, zuccheri o sale, Un marchio infamante che favorisce i prodotti artificiali e – conclude la Coldiretti – colpisce già oggi ingiustamente le confezioni di extravergine Made in Italy, il prodotto simbolo della dieta mediterranea.

 

Caro lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta